«Barelle e posti letto finiti,
pazienti fermi sulle ambulanze»
Contagiati ammassati nei container

MACERATA - Pronto soccorso, caos questa sera con qualcuno che ha rinunciato a farsi visitare. In arrivo altri due casi di Covid che saranno sistemati nelle strutture, già piene, fuori dall'ospedale. «Così non si può continuare, serve aprire un altro presidio»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
pronto-soccorso-barelle

Paziente in attesa sulla barella al pronto soccorso questa sera (Foto di Fabio Falcioni)

 

di Gianluca Ginella

«Le barelle al pronto soccorso sono finite, finiti i posti letto e ci sono 3 positivi al Covid che stanno arrivando (in realtà alla fine erano due, ndr) e non si sa dove potranno essere messi». È un grido d’allarme quello che arriva dall’ospedale di Macerata questa sera dove la situazione, da giorni vicina al collasso, sta precipitando ancora.

covid-ospedale-macerata-pronto-soccorso-container-3-650x367

Ambulanza davanti al pronto soccorso (Foto Falcioni)

Non ci sono posti nei container, ma anche la Medicina di urgenza è piena. Si parla di ambulanze che non possono scaricare i pazienti perché non ci sono le barelle, «il personale urla, la situazione è al collasso. Ci sono ambulanze costrette fuori perché non ci sono posti, non c’è più nulla». C’è anche chi è arrivato al pronto soccorso oggi alle 17 e dopo aver atteso un paio d’ore ha lasciato perdere perché ha capito che era tutto pieno. Non bastasse, alle 19 erano in arrivo altri due pazienti Covid col problema che non c’è posto dove metterli. Alla fine saranno sistemati nei container. Ma non sono pieni? «Sì, ma non ci sono altri posti», spiegano dall’ospedale. Stivanti nei container dunque perché non ci sono posti. Persino in pronto soccorso ci sono alcuni contagiati che sono sistemati in zona grigia, all’interno di una stanza. Il personale fa di tutto per prendersi cura dei pazienti ma il problema è che non ci sono più posti. La richiesta, che ormai arriva da più parti, è la stessa di chi stasera ha lanciato l’allarme per la situazione al pronto soccorso: «Devono aprire altri ospedali, così non si può continuare». E non sta meglio il pronto soccorso di Civitanova, da lì è stata infatti inviata una delle ambulanze che erano in attesa di ricoverare i pazienti questo pomeriggio a Macerata. Un’altra pare sia stata inviata da Camerino. Per ora gli ospedali dell’entroterra sono Covid free ma il problema è che le altre strutture non sono più in grado di reggere l’urto della seconda ondata.

Contagi al reparto di Cardiologia «Locali sanificati, l’attività prosegue»

ambulanza-pronto-soccorso-macerata

Ambulanza ferma vicino al pronto soccorso questa sera

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X