Covid, 26 ricoverati in più nelle Marche
Nei pronto soccorso maceratesi 34 pazienti
Sono otto i morti in 24 ore

IL BOLLETTINO DEL SERVIZIO SANITA' - Ventuno le persone che sono state dimesse. Oltre 18mila gli isolamenti domiciliari
- caricamento letture
gialla-3-650x447

Clicca sulla tabella per aprire

 

Sono 26 in più i ricoverati nelle Marche a fronte di 21 dimessi. Questo il quadro tracciato dal Servizio sanità sulla situazione delle ultime 24 ore in regione. All’interno degli ospedali ci sono 78 persone in terapia intensiva (dato invariato rispetto a ieri), 138 in semi intensiva (più due rispetto a ieri), e 387 in reparti non intensivi (7 al Covid center di Civitanova, 43 alla palazzina ex Malattie infettive). I pazienti in pronto soccorso son 70, 34 in provincia di Macerata: 19 a Civitanova e 15 nel capoluogo. Sono 18.058 le persone che si trovano in isolamento domiciliare, di cui 4.795 in provincia di Macerata. Ieri erano 18.346 le persone in isolamento e 4.770 in provincia di Macerata.

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato nelle ultime 24 ore si sono verificati otto decessi e che di un’altra persona, deceduta nei giorni scorsi, è stata definitivamente accertata la diagnosi di Covid. Nove in tutto le vittime per il Covid. Si tratta di un 83enne di Senigallia, che non aveva patologie pregresse. A lui si aggiungono una 86enne di San Benedetto, di un 85enne di Ascoli, di un 71enne di Monteprandone, di una 75enne di Ascoli, di un 80enne pure lui di Ascoli, di un 75enne di Fano, di una 93enne di Montottone (l’unica morta in casa). Tutti avevano delle patologie pregresse. A loro si aggiunge un 85enne di Castelbellino che è morto nei giorni scorsi, pure lui aveva passate patologie. Sono 1.139 le vittime in regione. Il 95,4% dei morti aveva delle pregresse patologie. L’età media è di 81 anni.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X