Calvigioni scrive ad Acquaroli:
«Nel Maceratese situazione al collasso,
subito la nomina di un direttore dell’Av3»

SANITA' - L'ex sindaco e presidente del Consiglio di Corridonia ha inviato un appello al governatore: «Aiutateci, dovete trovare i posti prima che sia troppo tardi»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
conferenza-cosmari-sindaci-calvigioni-corridonia-foto-ap-5-e1581779517190-325x231

Nelia Calvigioni

 

di Luca Patrassi

L’ex sindaco ed ex presidente del Consiglio comunale di Corridonia Nelia Calvigioni ha preso lo spunto, considerando anche una esperienza che ha vissuto direttamente, da un articolo di Cronache Maceratesi per una lettera aperta, sulla situazione Covid negli ospedali maceratesi, inviata al governatore Francesco Acquaroli, all’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini e alla consigliera regionale della Lega Anna Menghi: «Non ci sono posti – osserva Calvigioni – per curare le persone Covid nei reparti di terapia intensiva e semi intensiva nelle Marche. Fate presto, lasciate perdere la politica tra Stato, Regione, prima ed ora. Conosco la situazione della Medicina d’urgenza a Macerata. Per Macerata non può decidere Ancona, serve un direttore per la provincia. Aiutateci, dovete trovare i posti prima che sia troppo tardi: non conta l’età dei pazienti, se hanno 80 anni e malattie pregresse. Le Marche non lo hanno mai fatto prima. Sono persone che hanno lavorato e dato tanto alla nazione, hanno diritto di essere curate, non lasciatele ancora dentro i container per giorni. Se serve, fate accordi anche fuori regione. La provincia di Macerata è senza un direttore da tempo. In 10 giorni l’emergenza Covid è al collasso, per trovare un posto letto in terapia intensiva e semi nelle Marche. Da qualche giorno non ci sono posti in tutte le Marche ed i pazienti sono depositati nei container alla Medicina di Urgenza ed hanno bisogno di essere curati in terapia intensiva. Bisogna rivedere subito il piano, così non va. Sabato la situazione di Macerata era quella che ho scritto. Manca il direttore a Macerata da quando Maccioni ha lasciato, e il coordinamento viene fatto da Ancona, non va bene serve subito un direttore». Ieri Nelia Calvigioni ha aggiornato la situazione: «Ho contattato direttamente i politici ieri per far presente quello che succede a Macerata, e molto gentilmente mi hanno risposto. Stanno predisponendo convenzioni con strutture private per 65 posti, e apriranno a Civitanova la quarta parte».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X