«Stagione estiva dal 29 maggio,
no ai box di plexiglass in spiaggia»
Pieroni detta la linea sul turismo

L'ANNUNCIO dell'assessore oggi in Consiglio regionale. Al lavoro con 40 associazioni di categoria. Entro il 15 maggio le norme di sicurezza. Per le sorti del Macerata Opera Festival «Non sarà semplice ma cercheremo di creare le giuste condizioni»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

mare-spiaggia-estate-lungomare-nord-civitanova-FDM-2-325x217

 

di Federica Nardi

«Apertura tra il 29 maggio e il primo giugno, stiamo preparando l’atto che andrà in Giunta». Ad annunciarlo Moreno Pieroni, assessore regionale al Turismo, durante il Consiglio regionale di oggi. E detta anche la timeline per non farsi trovare impreparati: «La data è un punto determinante per mettere un punto fermo – dice l’assessore a Cronache Maceratesi -. Anche perché noi da qui al 15 maggio vogliamo completare, anche se non arrivano indicazioni dal governo, i requisiti di sicurezza sanitari. Fondamentali sia per promuovere le Marche dal punto di vista della sicurezza, sia perché così i balneari avranno un tempo equo per organizzarsi».

Lotto_Chiusura_FF-8-e1587053302188-325x363

Moreno Pieroni

Pieroni non ha grande fiducia che la direttiva nazionale arrivi in tempi utili, per questo «stiamo prevedendo un accordo per organizzare la sicurezza sanitaria. Ci sarà già da domani un confronto per decidere, insieme alle associazioni di categoria, se le indicazioni sono giuste o integrabili». Di sicuro però «non ci saranno box di plexiglass, non permetteremo questa bruttura – assicura Pieroni -. Chiaramente ci saranno norme di sicurezza e distanziamenti, ma cercheremo di condividere le norme con le associazioni, che comunque già ci si ritrovano. Il tema sarà trovare la soluzione per villaggi e campeggi perché con migliaia di persone i distanziamenti saranno più difficili». La data scelta quindi è un po’ più in là rispetto a quella che si ipotizzava qualche giorno fa (ossia il 19 maggio) durante una videoconferenza con Confartigianato (leggi l’articolo).

In Consiglio regionale Pieroni ha anche affrontato altri aspetti del turismo in crisi. L’assessore, insieme a circa 40 associazioni di categoria, ha «presentato una exit strategy del comparto turistico prendendo atto di alcune proposte che provenivano direttamente dagli operatori. Abbiamo creato un gruppo operativo, coordinato dal Rettore Gregori, per avanzare una serie di proposte. Abbiamo diviso la parte della promozione e quindi comunicazione da quella dell’accoglienza». Pieroni ha anche annunciato lo stanziamento di una cifra compresa tra i 250mila ed i 300mila euro per l’incoming. Per quanto riguarda il Macerata Opera Festival e il Rof, la Regione è in dialogo con i Comuni per «capire come tenere in piedi questi due grandi eventi culturali, non sarà semplice ma cercheremo di creare le giuste condizioni».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X