Coronavirus, dimesso dall’ospedale
il vescovo Napolioni

IL MONSIGNORE, originario di Camerino, sta bene e torna dunque a casa a Cremona, dove trascorrerà i prossimi giorni di convalescenza in quarantena, come da protocollo sanitario
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
antonio-napolioni

Monsignor Antonio Napolioni

 

Don Antonio Napolioni oggi è stato dimesso dall’ospedale di Cremona, dove si trovava ricoverato da dieci giorni dopo essere risultato positivo al coronavirus.Il vescovo di Cremona, originario di Camerino e parroco a San Severino prima di essere nominato vescovo da Papa Francesco ormai sta meglio e potrà terminare la convalescenza in diocesi. In tanti tra Camerino e San Severino avevano pregato per lui, sperando che avesse la meglio sulla malattia e così è stato. A darne notizia in una nota la diocesi di Cremona: «Dopo i segnali di miglioramento giorni scorsi, è arrivata nella mattinata di oggi, lunedì 16 marzo, a la buona notizia della dimissione dall’ospedale di Cremona del Vescovo Antonio Napolioni, che dunque lascia il reparto di pneumologia dove era ricoverato dallo scorso 6 marzo a causa del Covid-19». Adesso monsignor Napolioni dovrà stare in quarantena, come specifica la nota: «Mons. Napolioni sta bene e torna dunque a casa, nel palazzo vescovile, dove trascorrerà i prossimi giorni di convalescenza in quarantena, come da protocollo sanitario. La sua salute resterà monitorata e tra 14 giorni sarà sottoposto a nuovo test del tampone per verificare la negatività dal coronavirus». La diocesi di Cremona ha voluto ringraziare lo staff sanitario guidato dal dottor Bosio, primario dell’unità operativa di pneumologia, e a tutti gli operatori che si prodigano per il bene di tante persone sofferenti, esprimendo gioia, come tanti amici marchigiani, alla notizia della dimissione del vescovo Antonio Napolioni, in attesa di rivederlo pienamente operativo al termine dell’emergenza.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X