Gabriele Gabrielli


Utente dal
12/7/2017


Totale commenti
23

  • Sisma, Pd: «Dal governo regionale
    poche idee raffazzonate
    Si faccia riferimento ai nostri uomini»

    1 - Ago 28, 2021 - 23:42 Vai al commento »
    Sig.ra segretaria, purtroppo devo contraddirla, immagino che lei non è sfollata, io si, da quasi 5 anni e non trovo ancora la strada giusta per ricostruire e come me tanti con famiglia e figli piccoli. Capisco il gioco delle parti, non difendo l'amm.ne Regionale perchè non seguo la politica perchè ho deciso di non seguirla più. Renzi si dimise con il centro Italia ferito dal sisma perchè aveva perso le elezioni, la prima stesura del decreto, il 189 a dir poco è pessima, ci sono 120 ordinanze + quelle speciali, l'aumento dei costi con la corsa e le scadenze del sismabonus del 20-30% a cui c'è stato un aumento del contributo del 6%, Legnini si ci prova, ma le norme sono ancora farraginose, controverse e per niente chiare da applicare degne di uno studio di avvocati, ci sono passati tutti i colori al governo. Mi sa che lei non è al dentro della ricostruzione.
  • Cormio: «Incassi vitali per i club,
    chiediamo che i vaccinati
    possano riempire i palas»

    2 - Ago 21, 2021 - 8:51 Vai al commento »
    Sono solo i soldi quello che vi preoccupa. Ricordate che un giorno, più o meno lontano purtroppo per voi dovrete farne a meno, questa è l'unica certezza che mi rassicura.
  • Morto Vincenzo Ciccola:
    l’ex maresciallo che coordinò
    le ricerche della Rothschild

    3 - Ago 6, 2021 - 8:42 Vai al commento »
    Sentite Condoglianze alla Famiglia.
  • Loredana, lettera di dolore dal cratere:
    «Sono rimasta ma ho bruciato la mia vita,
    quanta falsità dalla politica»

    4 - Ago 1, 2021 - 8:38 Vai al commento »
    Le norme vengono imposte da 5 anni, non condivise con la popolazione, come prescriverebbe il d.l. 189/2016, si sono succeduti i governi di tutti i colori, tutti, senza voler risolvere niente, sono stare costruite strutture pubbliche in deroga a tutto, ma le case sottosanno ai controlli più ferrei delle norme, degli occhi vigili di alcuni comuni che si professano "intransigenti". Non sarà la trovata dell'ordinanza n. 100 a far partire la ricostruzione. Alcune norme sono assurde, le imprese non ci sono più, bisog a dire alle persone, realmente, che con l'ordinanza 100 potremmo essere soggetti anche a fine lavori a decurtazioni del contributo già concesso ed utilizzato, come per il supersismabonus (110%) possibili controlli e tagli negli 8 anni successivi alla fine lavori, non si butti ancora fumo negli occhi delle persone. In più, lo Stato con la trovata del 110% ha fatto lievitare i prezzi dei materiali da costruzione per una maggiore richiesta legata ai tempi strettissimi imposti col risultato che i soldi non bastano per la ricostruzione e che le imprese non si trovano più. Frutti di una politica che fa patti solo con le amm.ni periferiche, ma non ha occhi per i privati. I terremotati, talvolta sono sotto il tavolo dei ricchi a cibarsi delle briciole. Aumento del contributo con ordinanza commissariale si, ma irrisorio per effetto dell'aumento dei prezzi. Che lo dicano chiaramente che non hanno soldi. La politica sta sprecando un'occasione imperdibile, quella di ricostruire un territorio bellissimo. Sig. Bellesi, mi permetto, ma lei è sfollato col sisma o è a casa sua ? Perchè quando si guarda dentro una casa da fuori non si comprende come si può stare all'interno finchè non si va a vivere all'interno di quella casa. Allora è meglio confidare nella Provvidenza di Dio, non nella sensibilità della politica.
  • Resi fragili dal sisma,
    500 in cura ai servizi psichiatrici
    «Bisogna pensare alla ricostruzione sociale»

    5 - Lug 16, 2021 - 23:42 Vai al commento »
    Gli psicologi arriveranno da duori, all'ospedale a Camerino non ci sono più medici. Conviene ancora andarsene prima che sia troppo tardi, ci stanno distruggendo psicologicamente con il mostro della burocrazia, c'è un piano ben preciso, poi ci sostituiranno persone da fuori, i paesi già sono stravolti, questa è la realtà.
  • Saltamartini scettico sul Green Pass:
    «Va contro norme costituzionali»

    6 - Lug 16, 2021 - 23:54 Vai al commento »
    LE PRIORITÀ SONO LE CARENZE DEI MEDICI.A CAMERINO AVETE SPOLPATO I REPARTI. IN ORTPPEDIA C'È UN SOLO MEDICO DA 7 MESI. PER CHI NON LO SAPEVA ADESSO LO SA. NON È UNA VERGOGNA ??? ASSESSORE ADESSO LO SA ANCHE LEI. NON CI SONO PIÙ SCUSE.
    7 - Lug 16, 2021 - 23:34 Vai al commento »
    Assessore si occupi anche dell'ospedale di Camerino, stamattina sono stato in ortopedia a Camerino, da 7 mesi c'è solo ortopedico, ecco se tante volte non l'avesse saputo, adesso lo sa. Reputo che sia una vergogna abbandonare la montagna per lo più da chi viene dalla montagna come lei, c'era l'utic, l'ortopedia era un eccellenza. Ora non può dire più di non saperlo, la informeranno dalla sua segreteria.
  • Il primario più giovane delle Marche:
    «Impatto positivo con Macerata
    Il problema è la mancanza di personale»

    8 - Lug 17, 2021 - 8:25 Vai al commento »
    Comunque auguri di buin lavoro al primario
    9 - Lug 16, 2021 - 23:29 Vai al commento »
    Comunque auguri al nuovo primario
    10 - Lug 16, 2021 - 23:15 Vai al commento »
    Nell'ospedale di Camerino il reparto di ortopedia va avanti, per modo di dire, con un solo ortopedico. Rammento che era un'eccellenza, che l'assessore alla sanità si debba vergognare nelle condizioni in cui versa l'ospedale di Camerino ? Spolpato nei reparti, utic, ortopedia, chirurgia, quando ha fatto comodo per il Covid alla Regione è andato bene. L'ennesimo schiaffo delle istituzioni ad un popolo martoriato dal sisma e dal mostro della burocrazia.
  • Istituto Bramante, dopo 37 anni
    va in pensione il prof Paolo Lorenzini

    11 - Giu 29, 2021 - 22:16 Vai al commento »
    Grazie Professore, la ricordo ancora con ammirazione ed affetto. Buon Proseguo di Vita. Gabriele Gabrielli (quello di Pieve Rina) ITCG Antinori Camerino
  • «Ricostruzione post sisma,
    Consiglio regionale unito
    Giusta l’operazione verità»

    12 - Apr 15, 2021 - 9:02 Vai al commento »
    Per correttezza, ricordo che il disastro normativo nel quale versa il cratere, tecnici comunali, liberi professionisti, proprietari è quello originario derivante dal D.L. 189/2016 ed ha un nome e cognome, Vasco Errani, detto questo, l'attuale commissario, seppur persona idonea all'incarico chiamato a svolgere, con soddisfazione dei cittadini e maggiormente dei politici, ha riversato quasi interamente la responsabilità della ricostruzione sui tecnici liberi professionisti. La verità è che i soldi non ci sono ed i cavilli burocratici come le sanatorie non aiutano, alcuni comuni non riescono a venirne fuori o non ne vogliono venir fuori ? ? ? Aiutare a ricostruire sarebbe l'imperativo . . . in caso contrario avremmo case nuove con a fianco ruderi. I comuni avranno ricostruito scuole, poliambulatori, mense, palestre, asili nido ecc, nel frattempo le persone si trasferiscono . . . .
  • E’ morto don Nello Tranzocchi,
    era ricoverato per Covid

    13 - Mar 28, 2021 - 17:44 Vai al commento »
    Ciao Don Nello, Arrivederci.
  • Reparto Covid a Camerino, Sborgia:
    «50 km per andare in ospedale,
    così nell’entroterra si muore»

    14 - Nov 21, 2020 - 17:44 Vai al commento »
    La verità è sempre una. In montagna ci sono pochi voti e le infrastrutture costano, la ricostruzione costa, l'ospedale di Camerino deve essere smantellato, questa è la verità, poco a poco a piccoli pezzi si portano via servizi, l'ospedale e poi dovremo andare tutti a Macerata, al mare come sosteneva l'On. De Micheli. L'unica soluzione che non si vuole comprendere è quella che tutti i Sindaci della montagna si uniscano e facciano fronte comune, solo così si avrà peso in Regione, altrimenti qualsiasi colore ci sarà, conteremo sempre nulla. In questo tempo poi, purtroppo questa parte della Montagna Marchigiana deve soffrire. Senza una unione vera e fattiva dei comuni queste zone muoiono. Sindaci della Montagna, la Regione ci ha dichiarato guerra, Macerata comanda da sempre, il potere è a Macerata purtroppo. Sindaci unitevi prima che sia troppo tardi e dichiariamo guerra a chi ci vorrebbe far emigrare!!!! I Cittadini Montani sono con Voi !
  • «Pazienti intubati ma non c’è posto:
    si aspetta si liberi il Covid center»

    15 - Nov 15, 2020 - 9:53 Vai al commento »
    Io giornalista che scrive l'articolo letteralmente vaneggia dicendo che gli ospedali piccoli non sono indispensabili. L' ospedale di Camerino serve a salvare vite. Questa è la solita politica denigratoria verso le aree montane. Posso dimostrare quello che dico in qualsiasi sede. Che si apra appieno l'ospedale dedicato al Covid e si chiamino medici, a questo pensi la Regione. Da Camerino sono già stati prelevati medici della rianimazione e non solo. Voglio ricordare che l'ospedale di Camerino ed i suoi medici, anche mediante associazioni private hanno fatto e dato molto per il Covid, ma la memoria spesso viene a mancare come la gratitudine passato il bisogno.
  • Meno personale all’ospedale di Camerino,
    sarà trasferito al Covid center
    «Tornerà passata l’emergenza»

    16 - Nov 4, 2020 - 0:24 Vai al commento »
    L'ospedale di Camerino è stato sempre un dilemma, come poterlo togliere ? Difficile, perché gli ospedali di rete a differenza di quelli di polo sembra abbiano maggiore importanza, poi è ancora nuovo, aveva delle eccellenze, l'ortopedia e venivano da fuori regione a farsi operare, l'UTIC per i primi interventi e salvare vita per problemi al cuore, la medicina e la chirurgia. Il governo regionale precedente pian piano aveva iniziato a sfogliare come una cipolla l'ospedale, e quando non arrivavano le protesi, e quando hanno mandati via i primari, quando non c'erano i medici e le prestazioni erano poche certo ecc. ecc. ed all' Attuale Governo della Regione Marche l'onere di finire il lavoro. I servizi in montagna costano troppo, almeno da questa parte della montagna della provincia di Macerata. E' un peccato non riuscire a comprendere che questa parte degli appennini va valorizzata, il sisma era un'occasione imperdibile, portate via i servizi significa portare via gente e portare via lavoro e portare via strutture ed allontanare anche il turismo e far morire paesi interi. E' tutto inutile, l'unica Speranza è che Dio possa illuminare le vostre menti, altra via non c'è.
    17 - Nov 4, 2020 - 0:02 Vai al commento »
    A qualsiasi governo regionale da fastidio l'ospedale di Camerino, la gente della Montagna deve soffrire, per il terremoto, per la burocrazia, per l'incapacità politica, l'ottusità di chi governa non va al di là del proprio naso e del proprio campanilismo. Aveva iniziato l'esecutivo regionale precedente a smantellare l'ospedale, piano piano, al governo atttuale l'onore di terminare il lavoro. Possiamo sperare e dobbiamo sperare che solo Dio possa farvi ragionare, possa illuminare le vostre menti.
  • I terremotati rischiano di dover pagare
    la manutenzione delle messe in sicurezza,
    Morgoni: «Sarebbe inaccettabile»

    18 - Giu 7, 2020 - 0:23 Vai al commento »
    Qui ha ragione Morgoni, e le puntellature a protezione della via pubblica ordinate dai comuni ?
  • Coronavirus, dimesso dall’ospedale
    il vescovo Napolioni

    19 - Mar 17, 2020 - 10:29 Vai al commento »
    Sia sempre Ringraziato e Lodato il Signore di questo Beneficio ed aspettiamo che la Mano di Dio arrivi su tutti. Forza Don Antonello
  • Lo show di Venditti continua
    Botta e risposta nei commenti di CM

    20 - Ago 19, 2019 - 0:50 Vai al commento »
    Sig. Venditti provi a fumare marijuana e poi a mettersi in autostrada, guidando lei intendo, poi veda quali potrebbero essere gli effetti per lei e per gli altri oppure a mettersi al lavoro su una catena di montaggio. Non ho partecipato al suo concerto, ma se è vero che ha affermato che la marijuana è un dono di Dio, onestamente non credo Dio voglia distruggere, e la marijuana è la prima tappa delle droghe, la vita dei giovani. Per Dio io intendo Gesù Cristo che è il mio Dio, non so quale Dio Lei adori.
    21 - Ago 18, 2019 - 22:24 Vai al commento »
    Venditti ! Io non ero al suo concerto, ma Dio non fa doni come la cannabis, lei ha una visione distorta di Dio, per Dio io intendo Gesù Cristo, non so quale sia il suo Dio. Si faccia uno spinello e poi imbocchi l'autostrada, guidando lei certo, non sempre le andrà bene a lei ed ad altri.
  • Crollo dei pannelli nella palestra:
    «L’ipotesi più probabile
    è che sia conseguenza del sisma»

    22 - Dic 16, 2018 - 0:10 Vai al commento »
    Quale sisma ? Quello del 2016 ? O quello che certe persone hanno nel cervello? Facile non ammettere lavori eseguiti male ed arrampicarsi sugli specchi, gli amministratori dicano la verità. Si vede da lontano che j pannelli erano a malapena incollati e non anche chiodati come si dovrebbe. Non si continui ad insultare chi ha veramente subito i danni del sisma, quello del 2016.
  • Sisma, i dati della discordia:
    «Tolentino più colpita di Camerino»

    23 - Nov 26, 2018 - 9:37 Vai al commento »
    Come numero di sfollati Tolentino può anche avere quantità maggiori rispetto ai piccoli paesi, ma i piccoli paesi a differenza di Tolentino sono letteralmente devastati, l'ex sindaco Capponi dovrebbe venire nei centri storici di Pieve Torina, Muccia, Visso, Castelsantangelo Sul Nera, Ussita, Pievebovigliana, Fiordimonte, Camerino, Monte cavallo e, magari di sera ove potrà ammirare con i propri occhi le case (quelle rimaste ancora in piedi) con le luci spente, le vie senza persone illuminate solo dai lampioni in uno spettacolo surreale, ammirare la desolazione, la devastazione, capire che la vita non c'è più. Mi offro anche da fargli da cicerone. La via per ricostruire e, magari rilanciare la vita in montagna, che ha potenzialità incredibili, è sotto gli occhi di tutti ed è quella di snellire la burocrazia, aprire a sgravi fiscali, la cosiddetta "zona franca" auspicata dal Sindaco Falcucci unitamente ad un cratere ristretto, a differenza del cratere unico auspicato dal sindaco di Macerata Carancini, ovviamente per timore di non riparare i danni a Macerata. Queste sono zone meravigliose, uso il queste perché a me vicine come sfollato, e la montagna è patrimonio di tutti, ci sono parchi, oasi del WWF, spettacoli che solo la natura può offrire, ma serve scongiurare l'abbandono che è già in atto, diverse famiglie hanno preso la drastica decisione di andarsene. Purtroppo non ero presente al dibattito, ma da quel che si legge, per i Sindaci Gentilucci e Pasqui l'unica soluzione dignitosa era quella andarsene e di non alimentare uno sterile dibattito con chi ha occhi solo per vedere non oltre un palmo dal proprio naso. L'idea che indubbiamente prende corpo ormai da tempo è quella che qualcuno abbia deciso di non ricostruire in queste zone come Cristo comanda, ma quei qualcuno sappiano che quassù non ci arrenderemo perché questi paese fanno parte della nostra vita e la nostra vita è in questi paesi. Gabriele Gabrielli da Pieve Torina
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy