facebook twitter rss

Orim, revocata ordinanza:
i pozzi di nuovo utilizzabili

MACERATA - Il sindaco ha stabilito lo stop al divieto di captazione e utilizzo delle acque sotterranee dopo i nuovi rapporti della seconda campagna di monitoraggio dell'Arpam all’interno della perimetrazione dell'azienda di Piediripa
giovedì 11 ottobre 2018 - Ore 12:07 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Alla luce dei nuovi rapporti della seconda campagna di monitoraggio delle acque sotterranee prelevate dall’Arpam all’interno della perimetrazione della Orim, l’azienda di Piediripa che si occupa di rifiuti speciali interessata lo scorso 6 luglio da un incendio, con i quali si dà atto che i risultati relativi ai metalli e ai composti organici volatili (Voc) non evidenziano concentrazioni tali da precludere l’utilizzo idropotabile e irriguo, il sindaco Romano Carancini ha emesso una nuova ordinanza che revoca, con effetto immediato, i precedenti provvedimenti in materia che stabilivano il divieto di captazione e utilizzo delle acque sotterranee.

 

 

Orim, analisi delle acque sotterranee: «Stato di grave contaminazione» Stop all’uso di pozzi nella zona

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X