Orim, M5Stelle Marche:
«I cittadini hanno diritto
di conoscere la verità»

INCENDIO - Il consigliere regionale Romina Pergolesi ha presentato un accesso agli atti, per avere tutti i dati relativi a misurazioni e campionamenti effettuati successivamente alle fiamme che hanno dilaniato l'azienda di rifiuti speciali
- caricamento letture

 

Romina-Pergolesi

Romina Pergolesi

 

Un accesso agli atti circostanziato all’Arpam per avere tutti i dati relativi a misurazioni e campionamenti effettuati a seguito del grave incendio verificatosi il 6 luglio scorso alla Orim di Macerata. Lo ha presentato la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Romina Pergolesi: «Vogliamo evitare – puntualizza l’esponente del M5S – che l’episodio venga buttato velocemente alle spalle, come se nulla fosse accaduto e come troppo spesso mi è capitato di vedere negli scorsi anni in situazioni simili».

 

incendio-orim-piediripa-FDM-7-325x217L’obiettivo è fare chiarezza sull’operato degli enti deputati al controllo ed alla tutela di Ambiente e Salute. «Una volta avuti i dati – specifica Pergolesi – sarà mia premura interrogare i competenti uffici dell’Asur per conoscere dettagliatamente quali conseguenze sulla salute possono avere gli inquinanti che l’incendio ha diffuso in atmosfera e sul suolo. I cittadini hanno diritto di conoscere tutta la verità e gli Enti debbono mettere in campo ogni azione a tutela della pubblica incolumità».  Nello specifico, la consigliera pentastellata chiede di conoscere tutti i valori delle misurazioni sulle matrici ambientali (aria, terreno, acque) effettuate a seguito dell’incendio, i verbali degli eventuali sopralluoghi effettuati dall’Arpam successivamente al fatto, e delle eventuali riunioni di coordinamento interne, fra dipartimenti della medesima agenzia e con altri enti relative all’accadimento in questione».

 

Orim, Italia Nostra: «Ecco le nostre idee per evitare disastri analoghi»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X