Orim, analisi delle acque sotterranee:
«Stato di grave contaminazione»
Stop all’uso di pozzi nella zona

MACERATA – I risultati dei campionamenti dell’Arpam all’interno della perimetrazione dell’azienda hanno rilevato «numerosi e consistenti» superamenti dei valori di solventi organici aromatici e clorurati. Secondo l’agenzia l’inquinamento è «verosimilmente correlato agli esiti dell’incendio o alle attività svolte all’interno della ditta». Ordinanza del sindaco