Crisi Civitanovese,
calciatori a rischio sfratto

SERIE D - Il proprietario del residence "Nazionale", che ospita alcuni dei calciatori rossoblu, chiede che gli venga pagato l'affitto entro il fine settimana. I tifosi: "Raccolta fondi per trovare i soldi"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

La tifoseria della Civitanovese

La tifoseria della Civitanovese

di Maikol di Stefano

I giocatori della Civitanovese rischiano lo sfratto da casa. E’ solo l’ultimo risvolto, in ordine di tempo, che sta interessando i calciatori rossoblu che vedono ripercuotersi i problemi societari anche sulla vita privata. Piero Cinciripini, proprietario del residence “Nazionale” di Porto Sant’Elpidio, struttura che ospita diversi giocatori della Civitanovese, ieri ha mandato una mail al sindaco di Civitanova, Tommaso Claudio Corvatta. Nella missiva elettronica, il titolare della struttura ricettiva ha informato l’amministrazione che se non saranno saldate le insolvenze entro il fine settimana dalla società, lunedì i ragazzi saranno sfrattati dai propri alloggi. Dunque, è un susseguirsi di problemi in casa rossoblu. La squadra intanto è tornata ad allenarsi, ma sul piano societario tardano ad arrivare notizie positive. Una situazione sempre più difficile che va a contrapporsi con le dichiarazioni rilasciate a Cronache Maceratesi dal presidente Luciano Patitucci che aveva assicurato di avere tutto sotto controllo. Anche i tifosi sono intervenuti su questa situazione: “Stanchi di questa società – dicono – e soprattutto dei comunicati del presidente Luciano Patitucci, non ci faremo più prendere in giro. Faremo di tutto per togliere la società dalle sue mani e da quelle che lo stanno manovrando. Rimarremo comunque vicini alla squadra che con orgoglio e rispetto per la maglia porterà a termine il campionato. Proprio per questo – concludono i supporter – organizzeremo domenica un’altra raccolta fondi finalizzata ad evitare lo sfratto dal residence “Nazionale” dei giocatori che alloggiano lì”. Un’altra colletta dei tifosi per la squadra, dunque, dopo quella della gara interna col Castelfidardo, quando i supporter della Civitanovese raccolsero quasi 3mila euro per darli ai giocatori che da ottobre non ricevono rimborsi.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X