Mecomonaco risponde a Patitucci
dopo le dimissioni:
“Il presidente ha preso in giro tutti”

SERIE D - L'ex tecnico rossoblu chiarisce i motivi del suo addio. Intervento anche di Pierluigi Balboni, assessore allo sport : "Siamo stati in Lega per poterci tutelare"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Il dg Giorgio Bresciani "riprende" Antonio Mecomonaco in panchina

L’ex tecnico della Civitanovese Antonio Mecomonaco risponde alle parole del presidente Luciano Patitucci

 

di Maikol di Stefano

In casa Civitanovese arrivano le prime risposte dopo le dichiarazioni rilasciate in esclusiva dal presidente della società rossoblu, Luciano Patitucci, su Cronache Maceratesi (leggi l’articolo). Il primo a voler chiarire la situazione è Antonio Mecomonaco, oramai ex tecnico della Civitanovese, dopo aver rassegnato le proprie dimissioni domenica al termine della gara con il Celano. “Smentisco categoricamente che le mie dimissioni siano dovute ai motivi che Luciano Patitucci ha dichiarato nell’intervista – spiega il chietino –  Il presidente predica bene, ma razzola male. Le mie dimissioni non sono assolutamente dovute alle pressioni della piazza e delle testate giornalistiche. Dalla tifoseria ho sempre avuto un riscontro positivo, con me si è sempre comportati bene e con rispetto, dopotutto insieme al mio staff, quando abbiamo lavorato con tranquillità fino a dicembre eravamo secondi. Per quanto riguarda i giornalisti, ho instaurato fin da subito con loro un ottimo rapporto”. L’ex tecnico rossoblu chiarisce, dunque, i motivi per cui se m’è andato. “La verità è un’altra – chiarisce Mecomonaco – il presidente mi ha preso in giro, come in precedenza ha fatto un altro personaggio. Vado via, come già detto, con la morte nel cuore. Il tutto perché hanno distrutto quanto di ben fatte in questa stagione, danneggiando anche l’immagine di una gloriosa società, oltre che del sottoscritto e di tutti i giocatori e collaboratori che non meritavano un trattamento del genere. Mi auguro che la squadra ottenga nelle prossime partite le vittorie che merita”. Un colpo secco da parte dell’ex mister alla dirigenza che nel frattempo ha anche incasato anche il “no”, seppur momentaneo, di Giorgio Carrer per guidare la prima squadra. “Sono a disposizione dei colori rossoblu, – spiega proprio Carrer – ma ho chiesto al presidente un po’ di tempo per capire quale sarà il futuro della Civitanovese. Prima di accettare il ruolo di guida tecnica voglio, come tutto l’ambiente, avere delle garanzie. Nel frattempo guiderò gli allenamenti, perché sono parte di uno staff tecnico che non è stato esonerato”. Dunque ad oggi i rossoblu sono anche senza un vero e proprio mister, mentre l’assessore allo sport Piergiorgio Balboni, chiarisce alcuni aspetti sull’incontro avvenuto in Lega una settimana fa. “Vorrei chiarire al signor Luciano Patitucci che io non sono andato a Roma a nome suo, ma per presentare alla Figc una protesta dei genitori del settore giovanile. Ci sono in tutta Italia 120 piazze come Civitanova e la Lega deve iniziare a darci delle direttive per poterci tutelare. Se poi il presidente della Civitanovese dice che vorrà prima risanare e poi parlare con noi che lo faccia, sono mesi che ripete queste parole e continua con false promesse”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X