Corsa a tre a Belforte
In lizza anche Giampiero Feliciotti

COMUNALI - Il presidente della Comunità Montana Monti Azzurri alla guida della lista del comitato contro l'elettrodotto Terna: "Impegno apartitico e a forte vocazione di carattere ambientale"
- caricamento letture
Giampiero Feliciotti

Giampiero Feliciotti

 

di Marco Cencioni

Saranno tre le liste che si affronteranno nelle elezioni amministrative del 25 maggio a Belforte del Chienti. Dopo l’ufficialità delle candidature di Roberto Paoloni (lista “Belforte Insieme”, area centrosinistra) e Gian Pietro Montanari (lista “Armonia e Sviluppo”, orientata verso il centrodestra) arriva oggi la notizia della nascita di “Belforte nel cuore: coltiviamo il nostro futuro”, che vede come candidato sindaco l’attuale presidente della Comunità Montana dei Monti Azzurri, Giampiero Feliciotti. 

“Dopo che il Comitato Salviamo Belforte, ovvero comitato Terna, ha chiesto in assemblea pubblica il mio impegno in prima persona, nonostante la presenza degli altri due candidati Montanari e Paoloni a questo incontro, ho preso tempo e poi ho accettato l’invito a candidarmi come Sindaco – dice Feliciotti –  Ho presentato quindi un progetto ed un gruppo di 12 persone da impegnare nella lista Belforte nel cuore: coltiviamo il nostro futuro, nome che il comitato ha scelto in linea con gli intenti di difesa del territorio da scempi, consumo e progetti dirompenti come l’elettrodotto. Tengo a sottolineare che la lista è una lista civica, apartitica, nata da una vocazione di carattere ambientale”.

Luca Ferreli (Terna) e Giampiero Feliciotti (Presidente Comunità Montana Monti Azzurri) durante un incontro pubblico sull'elettrodotto

Luca Ferreli (Terna) e Giampiero Feliciotti (Presidente Comunità Montana Monti Azzurri) durante un incontro pubblico sull’elettrodotto

“Il Comitato Per la Salvaguardia del paese nell’ultima riunione tenuta per informare i concittadini della bella vittoria ottenuta contro la minaccia del raddoppio dell’elettrodotto Fano – Teramo, aveva sottolineato come sia l’amministrazione uscente (sindaco Catalini), sia l’opposizione (Pd) non si fossero sufficientemente impegnate in una lotta che all’inizio si presentava impari”, si afferma in un comunicato stampa diffuso oggi pomeriggio, il quale riassume la cronistoria degli eventi che ha portato alla nascita della lista. “In quell’occasione gli esponenti del Comitato avevano pubblicamente indicato il nome di Giampiero Feliciotti come l’unica personalità istituzionale che si era spesa a tutti i livelli per la difesa del territorio. Di qui la richiesta unanime dei presenti, affinché lo stesso Feliciotti si dichiarasse disponibile ad aiutare ancora il paese per affrontare le sfide future, ma questa volta dall’interno dell’Amministrazione Comunale.

Per un‘ennesima volta il Comitato, che da sempre si è dichiarato apartitico, e che per questo ha già rifiutato le avances del candidato Pd ad entrare nella lista di sinistra, ha voluto tendere una mano all’Amministrazione uscente, proponendo di presentare un’unica lista civica, con Feliciotti candidato Sindaco e come candidati consiglieri gli elementi migliori dell’attuale maggioranza, cominciando dallo stesso Catalini, che si è dichiarato non più disponibile ad un terzo mandato, ma ancora propenso a dare il suo contributo di esperienza a Belforte. Si è dunque tenuto un incontro per trovare l’intesa tra i due gruppi ma nonostante la convergenza su un candidato terzo, con passo indietro dei capolista di entrambi i gruppi, la risposta è stata negativa”.

“Non concedo a nessuno di mettere mano al mio modo di essere apartitico e legato solo alla difesa del territorio e della mia gente – evidenzia Giampiero Feliciotti – Ho una storia istituzionale di oltre 30 anni quindi desidero che ognuno si faccia le proprie amicizie di partito senza abbinarsi a me o abbinandomi ad altri e questo per preservare la profonda lealtà con cui da sempre mi lego a chi difende il territorio e la sua gente lontano da camicie che lasciano il tempo che trovano”.

“Il tempo limite sembra scaduto – concludono gli esponenti della nuova lista – e questo arroccamento della cosiddetta “lista Montanari” ci convince ancora di più della necessita di un cambiamento radicale del modo di condurre e progettare il paese, che nulla ha a che vedere con le peregrine ipotesi di spaccatura del fronte della destra a favore di un Pd che, a quanto sappiamo, non ha ancora chiuso la propria lista. Il Comitato dunque andrà per la sua strada, forte di una credibilità conquistata sul campo; dietro la candidatura di Feliciotti sindaco schiererà donne e uomini conosciuti in paese, impegnati ed esperti ognuno nel proprio settore, accomunati tutti da una visione comune che riguarda il futuro di Belforte del Chienti”.

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X