Lattanzi: “E’ Ciampechini che avrebbe voluto un posto in lista”

MONTE SAN GIUSTO - La lista "Amici in Comune", capeggiata dall'attuale sindaco, replica all'ex segretario provinciale dell'Udc: "E' difficile trattare con chi gioca contemporaneamente su tavoli diversi"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Mario Lattanzi

Mario Lattanzi

Si scalda il dibattito politico a Monte San Giusto in vista delle elezioni del 25 maggio. Mentre i grillini hanno ormai ultimato la lista ed è in attesa della certificazione necessaria, come prevedono le regole interne al Movimento 5 Stelle, la lista “Amici in Comune” che candida Mario Lattanzi risponde ad Augusto Ciampechini. Ieri l’ex segretario provinciale dell’Udc ha detto di riflettere sull’opportunità di candidarsi insieme alla lista “Io corro per Monte San Giusto” (leggi l’articolo) ma anche di aver ricevuto offerte di un assessorato.

«A Monte San Giusto c’è un certo fermento e ci sono nuovi soggetti che si propongono giustamente sulla scena politica. E le primarie sono un metodo serio e democratico di scelta. Ma c’è che chi si propone senza primarie e senza il sostegno unanime di un gruppo. A questa persona è bene ricordare che dire il falso non giova a nessuno. Tanto per essere chiari, la civica “Amici In Comune” ha contattato Augusto Ciampechini solo ed esclusivamente per espresso desiderio di un esponente serio dell’UDC. Allo stesso Ciampechini non è mai stato offerto un assessorato e neppure un posto in lista, come lui avrebbe voluto. E d’altra parte è difficile trattare con chi gioca contemporaneamente su tavoli diversi, alla faccia del rinnovamento della politica. Nella sostanza, Augusto Ciampechini, che novellino della politica non è, ha subito un netto rifiuto sia dalla sinistra che dal centrodestra» si legge in una nota diffusa dalla lista che candida alle prossime Comunali l’attuale sindaco del paese, Mario Lattanzi. «Sempre le proposte politiche sono benvenute. Ed è giusto che gruppi politici o singole persone si propongano ed offrano soluzioni per il bene della comunità. E’ anche corretto rappresentare la realtà con il suo vero volto, soprattutto in un momento di particolare disagio che dovrebbe richiamare ad un esame di coscienza tutti coloro che sono impegnati in politica. La lista “Amici In Comune”, espressione

Augusto Ciampechini

Augusto Ciampechini

delle forze di centro destra, ha governato Monte San Giusto in questi anni con il Sindaco Lattanzi amministrando con serietà e coscienza consapevole delle enormi difficoltà. I risultati ottenuti, pochi o tanti che siano, sono frutto di una corretta ed oculata amministrazione che ha impegnato Sindaco ed assessori in un continuo lavoro di controllo e monitoraggio sul Bilancio, controllo che ha dato i suoi frutti se è vero, come è vero, che la pressione fiscale a Monte San Giusto è diminuita. E’ molto, è poco? La valutazione a chi dovrà esprimere il suo voto il 25 maggio. Ma se Monte San Giusto è uno dei pochi Comuni nei quali non si è pagata la cosiddetta mini-imu un motivo ci sarà pure e forse qualche merito va riconosciuto a chi amministra. Non è più possibile pensare a grandi opere. Le scarse risorse ed il patto di stabilità non lo consentono. Bisogna avere i piedi per terra e proporre solo iniziative possibili senza illudere nessuno e tanto meno ingannare. Eppure questa Amministrazione ha realizzato opere di estremo valore ed ha dato vita ad iniziative estremamente qualificanti. Se si è arrivati a quasi l’81% di raccolta differenziata è senza dubbio merito della sensibilità e della disponibilità dei cittadini sangiustesi ma forse una parte di merito, importante, va riconosciuta all’Amministrazione Lattanzi che ha voluto con forza la raccolta differenziata ed ha investito sul progetto, se non altro per evitare ai cittadini sangiustesi un aumento della tassa rifiuti del 37%, come è capitato a qualche Comune. Questi sono alcuni dei motivi che hanno indotto la i componenti la lista civica “Amici In Comune”, in primo luogo i giovani, a ricandidare Mario Lattanzi alla carica di Sindaco. Anche in questi anni la sua guida sicura ha dato risultati che sono sotto gli occhi di tutti».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X