Il balletto del centro storico:
sempre pieno per chi governa,
vuoto per chi è all’opposizione

MACERATA - I banchi della maggioranza in Comune sembrano offrire una particolare visuale: chi faceva post sul "deserto" del cuore cittadino ora sostiene che i locali sono pieni e viceversa. Nel Consiglio di ieri l'ennesima dimostrazione

- caricamento letture
PiazzaLiberta_FF-1-325x244

Le auto parcheggiate in piazza della Libertà, l’unica vera novità che ha segnato il cambio di passo tra la passata amministrazione e questa

di Luca Patrassi

2020 e anni precedenti. La maggioranza: “il centro storico è vitale, pieno di eventi”, l’opposizione: “il centro storico è deserto, le attività chiudono”. Ottobre del 2023, ieri per la verità, in Consiglio comunale: la maggioranza dice “centro è vitale, i ristoranti sono pieni”, l’opposizione osserva che “il centro è vuoto”. Maggioranza e opposizione restano coerenti, negli anni non hanno cambiato posizione. E’ solo cambiato il colore della maggioranza di governo, al centrosinistra è subentrato il centrodestra. Già, è così: chi del centrodestra  tre anni fa diceva, e pubblicava post con foto esplicative, che il centro storico era deserto per colpa anche del centrosinistra al governo, ora in maggioranza dice l’esatto contrario, cosa che del resto fa anche il centrosinistra. Il dubbio è che dai banchi della maggioranza ci sia una visuale diversa del centro storico, oppure è un caso meritevole di approfondimento anche convegnistico da parte dell’equipe oculistica del dottor Vincenzo Ramovecchi.

De-Padova_Consiglio-Comunale_FF-18-325x217

Sabrina De Padova in Consiglio

Ieri si è chiusa la dee giorni di Consiglio comunale, l’ennesima seduta fatta di interrogazioni, mozioni, ordini del giorno e nessuna delibera. Tra gli ordini del giorno ce ne è stato uno, a cura della consigliere di maggioranza/minoranza (eletta con la lista civica del sindaco Parcaroli ma di fatto isolata dai gruppi di maggioranza) Sabrina De Padova sulla chiusura delle attività commerciali in centro storico. Problema dibattuto da una quarantina di anni, finora inutilmente. Ovviamente tutti i rappresentanti dei gruppi hanno preso parte al dibattito, alcuni anche per  bollare l’atteggiamento di De Padova (Benedetti di Fdi e Antolini di Fi).

Antolini_ConsiglioComunale_FF-13-325x217

La consigliera Barbara Antolini (Fi)

Nella foga del discorso l’azzurra Barbara Antolini ha osservato come a lei il centro storico appaia pieno, «ci sono tanti eventi e quando cerco di prenotare un ristorante lo trovo sempre pieno», giusto il contrario di quello che ora al centrosinistra sembra apparire camminando per le vie del centro cittadino.

Impressioni, contestate subito ed ovviamente dal centrosinistra ora all’opposizione. Silenzio dai banchi della Lega, in effetti non è che siano passati dei secoli da quando gli attuali assessori salviniani postavano foto del centro storico deserto per attaccare l’amministrazione allora a guida Carancini.

Consiglio-Comunale_FF-2-325x217

Il dibattito nell’ultimo Consiglio comunale

Un fenomeno di costume da analizzare quello dei vuoti/pieni del centro storico e chissà che tra qualche anno il prof  di Unimc Angelo Ventrone, analista dei fenomeni politici e delle parole guida delle campagne elettorali, non proponga una mostra sui post dedicati da questa classe politica al centro storico. Impossibile, in questo caso, tirare in ballo il Giorgio Gaber di “Destra sinistra” che però una chiave di lettura maceratese la offre, “La piscina bella azzurra e trasparente è evidente che sia un po’ di destra”, chiaro richiamo all’oramai celebre party con bagno finale.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X