«Personale infermieristico,
rinnovare tutti i contratti in scadenza»

SANITA' - I responsabili di Fp Cgil John Palmieri e Cisl Fp Macerata Paola Ticani manifestano la loro preoccupazione sullo scenario che si potrebbe verificare a partire dal primo gennaio con la nascita del nuovo assetto regionale
- caricamento letture

 

cgil-convegno-sindacati-foto-ap-4-450x300

John Palmieri (Fp Cgil)

Tornano a focalizzare l’attenzione sulla questione della dotazione del personale infermieristico i responsabili di Fp Cgil John Palmieri e Cisl Fp Macerata Paola Ticani, manifestando la loro preoccupazione sullo scenario che si potrebbe verificare a far data dal primo gennaio prossimo qualora non venissero rinnovati tutti i contratti in scadenza.

«Vero che le unità di cui si parla negli ultimi giorni sono i dipendenti a tempo determinato assunti per il potenziamento previsto dal decreto 34 e che sostanzialmente il numero del personale a tempo indeterminato resta invariato ma è altrettanto vero e necessario che fin da ora, agendo in maniera congiunta e ognuno per il proprio ruolo, ci si faccia carico di risolvere tale problematica – scrivono in una nota -. Un’azione sinergica nei confronti dell’Asur in modo da poter risolvere le tante criticità legate alla carenza di personale (carenza che non riguarda solo il personale infermieristico ma le tante figure che operano in sanità sia sanitarie che tecniche che amministrative) prima della nascita del nuovo assetto regionale che vedrà la luce il primo gennaio».

paola-ticani-e1584267263137-325x227

Paola Ticani (Cisl Fp Macerata)

Palmieri e Ticani precisano: «Attivarsi subito sollecitando Asur Marche ad emanare una direttiva e predisporre fin da ora le proroghe di tutti i contratti in scadenza al 31 dicembre è, a nostro avviso, un atto dovuto anche per rispetto ai tanti lavoratori che hanno garantito l’assistenza nel periodo Covid vedendosi quasi sempre rinnovato il proprio incarico a ridosso della scadenza e in alcuni casi anche con numerosi cambi di sede lavorativa. Le difficoltà quotidiane e le problematiche relative all’attuale aumento dei casi covid (difficoltà amplificate perché in pieno periodo di ferie estive) sono già state rappresentate alla direzione perché trattate in Rsu e sono all’ordine del giorno dell’incontro programmato per il prossimo 2 agosto»

La nuova sanità, i sindaci: «Il direttore sociosanitario venga scelto dal territorio»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X