Senza stipendio da 4 mesi,
arrivato un anticipo

CAMERINO - Il personale della Eurotrend che lavora alla casa di riposo ha ricevuto lunedì 1.500 euro. A versarli la fondazione Casa Amica, che gestisce la struttura
- caricamento letture

 

casa-riposo-camerino

Una protesta dei lavoratori della casa di riposo di Camerino

 

di Monia Orazi

Arrivato un primo anticipo di stipendi per i dipendenti della casa di riposo di Camerino, rimasti senza quattro mensilità, a causa delle difficoltà finanziarie della cooperativa Eurotrend, di cui erano dipendenti.

Ad anticipare circa 1.500 euro, la metà di quanto dovuto, è stata la fondazione Casa Amica che gestisce la casa di riposo, con un bonifico inviato loro lunedì scorso.

L’anticipo, che concede un lieve respiro alla ventina di lavoratori ed alle loro famiglie, in seria difficoltà dallo scorso aprile, è stato reso possibile dalle iniziative intraprese dal consiglio di amministrazione della fondazione, guidato dal presidente Sante Elisei.

A seguito di una riunione tenuta lo scorso giugno, insieme ai venti dipendenti rimasti senza stipendio e a due avvocati che volontariamente hanno deciso di assistere i dipendenti, i legali Giovanna Sartori e Bruno Pettinari, si era deciso di scrivere alla Eurotrend, intimando il pagamento delle spettanze dovute ai dipendenti. Non avendo ricevuto risposta, appena è decorso il termine necessario per legge, sono partiti i bonifici, i fondi sono stati presi dalla somma che la fondazione avrebbe dovuto pagare alla cooperativa inadempiente. Il cda già lo scorso giugno aveva affidato la gestione della struttura, in via provvisoria fino a fine dicembre, alla Coos Marche, che si è fatta carico dei dipendenti. Ora i lavoratori dovranno agire legalmente nei confronti della Eurotrend per avere quanto spetta loro, le mensilità da aprile a giugno e la tredicesima. La Eurotrend gestisce case di riposo e residenze sanitarie in diverse regioni d’Italia ed ha criticità finanziarie. Il consiglio di amministrazione della casa di riposo è in regime di proroga, dopo il rinnovo dell’amministrazione comunale e scadrà dalla carica tra pochi giorni. Sarà poi la nuova amministrazione comunale a nominare il nuovo presidente ed i consiglieri e ad indire la nuova gara d’appalto, per individuare una nuova cooperativa che gestirà i servizi nella locale casa di riposo.

Casa di riposo di Camerino, ai dipendenti mancano 4 mensilità: «Nessuna certezza sul nostro futuro»

Casa di riposo, in attesa di stipendio i dipendenti della cooperativa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X