facebook twitter rss

Italia Viva, appello a Ceriscioli:
«Test rapidi e presidi obbligatori»

COVID-19, LE PROPOSTE del partito che ha accolto le osservazioni dei coordinatori provinciali Antonello De Lucia e Teresa Lambertucci
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
57 Condivisioni

Antonello De Lucia e Teresa Lambertucci

 

Obbligo di mascherine e guanti all’interno di attività aperte al pubblico e acquisti di rapid test per il Coronavirus. Lo suggerisce Italia Viva Marche, esprimendo vicinanza al presidente Luca Ceriscioli e «apprezzamento per la scelta di avvalersi delle competenze organizzative di Guido Bertolaso».  Per tale ragione il coordinamento regionale di Italia Viva fa proprie le proposte avanzate dai coordinatori provinciali di Macerata Antonello De Lucia e Teresa Lambertucci coadiuvati dai consiglieri regionali Fabio Urbinati e Federico Talè, sottoponendo al presidente due richieste. Non prima però, di aver fatto per bocca di De Lucia gli «auguri di pronta guarigione» a Bertolaso, che oggi ha comunicato di essere risultato positivo e «un grande in bocca al lupo» a Ceriscioli, in quarantena dopo la visita di ieri ad Ancona dell’ex capo della Protezione civile. Per quanto riguarda le proposte, la prima riguarda l’obbligo di indossare mascherine e guanti all’interno delle attività aperte al pubblico. «In questi giorni di grande impegno per tutto il nostro paese vogliamo esprimere particolare vicinanza e solidarietà verso le donne e gli uomini che ogni giorno continuano il proprio impegno lavorativo a beneficio della collettività – sottolinea Italia Viva – Oltre al personale medico, alle forze dell’ordine ed a tutte le persone impegnate nell’assistenza sanitaria, siamo preoccupati per i nostri concittadini che quotidianamente si recano al lavoro per assicurare i servizi essenziali in base alle disposizioni governative, tra i quali addetti di supermercati, poste, banche, assicurazioni. Tutti utilizzano dispositivi di protezione, ma non sussiste un obbligo per gli utenti di indossare mascherine e guanti protettivi al proprio ingresso all’interno delle attività, lasciando al buon senso personale la libera iniziativa in tal senso. La Regione Marche stabilisca l’obbligo per tutte le persone di indossare mascherine e guanti protettivi al di fuori delle proprie abitazioni». La seconda richiesta riguarda la possibilità di acquistare i test rapidi per la valutazione della positività al Covid 19. «Siamo consapevoli che tali test hanno un grado di attendibilità inferiore ai tamponi di laboratorio – continua Italia Viva – siamo però tutti informati del fatto che in altri contesti nazionali l’utilizzo di questi test ha aiutato notevolmente ad individuare i casi positivi ed a ridurre di conseguenza la propagazione del virus. L’invito che facciamo al presidente Ceriscioli è a prendere in seria considerazione l’individuazione dei test più attendibili attualmente disponibili, allo scopo di utilizzarli per tutte le persone esposte ad un elevato
rischio di contagio a causa del lavoro quotidiano, in particolare ai medici, agli operatori sanitari, alle forze dell’ordine, al personale di servizio presso le strutture sanitarie, aumentando così anche la possibilità di intercettare prima eventuali portatori asintomatici. Confidiamo nell’accoglimento delle nostre proposte da parte del presidente Ceriscioli, al quale di nuovo vogliamo manifestare il nostro supporto per il lavoro di queste ore».

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X