Il concorso del vescovo
per bambini e ragazzi:
«Superiamo la paura con l’arte»

COVID-19 - Monsignor Francesco Massara, che ha deciso di donare 30mila euro all'ospedale di Camerino come erogazione liberale, ha ideato una gara per raccontare l'attuale situazione che sta vivendo il Paese. I cinque lavori migliori saranno premiati
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

massara-san-severino-2-1-e1545584033937-567x650-e1577129489152

Il vescovo Massara

 

Un concorso dedicato ai più piccoli per scacciare la tristezza e la paura del Coronavirus, con l’allegria dei colori e la concretezza del fare. A idearlo il vescovo Francesco Massara. La sfida è quella di mettere mano alla creatività, ai colori ed all’immaginazione, per parlare di quello che sta succedendo tramite l’arte in diverse forme, suoni, disegni, video e parole. Nelle diocesi di Camerino-San Severino e di Fabriano-Matelica arriva CoronArt. «Ho voluto creare un bando di concorso dal titolo CoronArt per bambini e ragazzi per vivere in casa un momento di arte, superando le paure, affidandosi a Gesù. Ho realizzato un mio breve video da far vedere ai ragazzi ed il bando di concorso scritto per loro. Leggetelo insieme ai bambini e ragazzi e poi inviate tutti gli elaborati e lavori alla e-mail: vescovocoronart@gmail.com. Una giuria darà la propria valutazione e saranno aggiudicati i 5 premi da condividere in famiglia, con l’hastag #iorestoacasa e Gesù con me».  Il vescovo poi si rivolge direttamente agli alunni di elementari e medie: «Anche io in questi giorni ho deciso di obbedire a quanto l’Italia ci chiede, cioè #iorestoacasa a motivo del Coronavirus. Ma rimanendo a casa non smetto di pensare a tutta la gente della diocesi di Camerino-San Severino e di Fabriano-Matelica e penso anche a voi bambini delle elementari e ragazzi delle medie. Così mi è venuto in mente un bellissimo concorso con anche dei premi da condividere con le vostre famiglie. Vi propongo un concorso dal nome CoronArt, cioè l’arte di vincere e superare questo brutto virus. Vi faccio 3 domande alle quali voi potete rispondere con disegni, poesie, musica, video e poi inviarmeli tramite foto o video alla mia email». Per presentare i propri lavori c’è tempo fino al 3 aprile, poi «il giorno di Pasqua, renderò pubblica la classifica dei primi 5 classificati (in palio ci sono buoni spesa, ndr). Il disegno, la poesia, il brano musicale e il video si devono concludere con una preghiera che ciascuno di voi solo vuole fare a Gesù in questo momento del #iorestoacasa». Queste le domande: “Cosa vorresti dire o vorresti fare per chi sta lavorando per il bene della nostra salute e dell’Italia?”, “Quale sarà la prima cosa che farai appena finisce questo momento dell’#iorestoacasa?”, “Cosa possiamo fare io, te e tutte le persone del mondo perché tutto questo non avvenga più?”. Il vescovo Massara ha deciso di donare 30mila euro all’ospedale di Camerino, come erogazione liberale, per affrontare l’emergenza Coronavirus, con numerosi malati di Covid 19 che sono ricoverati nella struttura camerte.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X