Intesa, una mannaia sugli sportelli:
10 chiusure tra ottobre e dicembre
Giù i battenti a Villa Potenza e Pollenza

CREDITO - L'istituto piemontese prosegue con la politica di ottimizzazione delle spese e sul potenziamento del rapporto digitale con i clienti. A farne le spese le sedi di Tolentino (in piazza dell'Unità e in piazzale Peramezza dove resterà l'ufficio finanziario), Treia, Chiesanuova, Montecosaro, Trodica, Fiastra e Valfornace
- caricamento letture

intesa-san-paolo

 

di Alessandra Pierini

Nuova accettata sulle filiali di Banca Intesa. In provincia di Macerata sono dieci gli sportelli chiusi da poco o destinati alla chiusura imminente, si parla del 13 dicembre. Tra questi spiccano le sedi di Villa Potenza e di Pollenza, destinata a rimanere senza alcuno sportello bancario (resterà solo uno sportello finanziario di Bper). Una manovra tranchant quella attuata dall’istituto che ha rilevato Ubi banca, la quale a sua volta aveva raccolto le ceneri di Banca Marche. Ulteriori tagli che gravano su una provincia che aveva già dato in termini di riduzioni, ma evidentemente non abbastanza. La politica dell’istituto  piemontese, e a dire il vero comune ai grandi istituti, è quella di riduzione delle spese e di incoraggiare all’utilizzo di strumenti digitali e on line, assicurando il rapporto in presenza, quasi esclusivamente in occasione di operazioni di carattere finanziario. Il modello di filiale promossa è open space come quelle di corso Cavour e viale Don Bosco a Macerata. Il problema è l’impatto che queste scelte aziendali, legittime e senz’altro motivate, hanno su un territorio che dal punto di vista dei servizi bancari ha pagato già abbastanza e che conta su una popolazione non giovane e per lo più non avvezza all’utilizzo di strumenti informatici, vuoi per il gap infrastrutturale telematico (sono tante le zone che fanno ancora fatica ad avere un collegamento a internet).

banca-intesa-san-paolo

Una filiale Intesa

L’ulteriore taglio stabilito da Intesa, ma non ancora ufficializzato, riguarda oltre la filiale di Pollenza che sarà trasferita a Casette Verdini (che gode anche della vicina filiale Bper di Sforzacosta) e a quella di Villa Potenza (da sempre gradita ai clienti per disponibilità di parcheggio e comodità) che, dalla frazione,  traslocherà in corso Cavour a Macerata. Stesso destino per  gli sportelli di Montecosaro, Trodica, Treia e Chiesanuova. A ottobre è rimasta una sola filiale a Tolentino che vedrà i battenti abbassati in piazza dell’Unità mentre in piazzale Peramezza resterà solo l’ufficio finanziario. Già chiuse le filiali di Fiastra e Valfornace  confluite nella sede di Pieve Torina: in pieno cratere sismico, la scelta dell’istituto è stata accolta con amarezza, oltre che con inevitabile aumento dei disagi. L’azienda ha comunque deciso di supplire con degli Atm di tipo evoluto che consentiranno una serie di operazioni. E a proposito di uffici di prossimità, Intesa ha avviato ormai da tempo la rete Mooney che consente di operare sul proprio conto Intesa andando dal tabaccaio. In una serie, effettivamente numerosa, di esercizi convenzionati, infatti, è possibile effettuare prelievi di contanti in un numero importante di esercizi aperti anche in orari prolungati ma, soprattutto accedere in modo semplice, veloce e sicuro ad un’ampia gamma di operazioni di pagamento – come bollette, carte prepagate, ricariche telefoniche – e servizi come prelievi, bonifici e Mav. Trova invece casa nelle Marche, come già previsto, la direzione territoriale di Bper per Marche, Abruzzo e Molise. Sarà una delle nove previste dalla riorganizzazione dell’istituto. «Il nuovo assetto si propone, in coerenza con le best practice di mercato, di semplificare e rendere al contempo più efficiente il presidio del territorio. In particolare, la riorganizzazione della rete prevede che siano costituite 9 direzioni territoriali in luogo delle attuali 17 Direzioni Regionali, garantendo un’immutata attenzione alle economie dei territori serviti, anche attraverso un rinnovato ruolo delle strutture di Area». Si prevede che la riorganizzazione sarà operativa a partire da gennaio 2022.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X