«Il mio conto congelato,
sono rimasto senza cena e gasolio»

MACERATA - Un correntista Bper segnala le difficoltà incontrate in seguito alla migrazione del suo conto Ubi: «Troppa fila per andare in filiale e ai telefoni non rispondono»
- caricamento letture
bper_ubi

La nuova insegna Bper alla filiale di corso della Repubblica

 

di Alessandra Pierini

«Il mio conto è congelato, non sono riuscito a fare la spesa, né il rifornimento di gasolio». E’ la segnalazione di un residente a Macerata, correntista Bper della filiale di Sforzacosta, che preferisce non rendere note le sue generalità. La migrazione, iniziata il 22 febbraio, da Ubi a Bper, gli ha creato grossi problemi. «All’improvviso mi sono ritrovato senza un euro per sbrigare le normali incombenze e non posso neanche prelevare al bancomat esterno della filiale. Sono andato alla mia filiale e avevo 15 persone davanti tra l’altro con rischio assembramento. Ho quindi provato a contattare la filiale ma i numeri sono staccati e il numero verde è intasato».
Qualche difficoltà anche per i dipendenti statali che il 27 si sono ritrovati senza stipendio. A rendere più complicate le operazioni anche il fatto che  nel week end gli uffici non sono stati operativi ma già ieri il problema era rientrato.
Bper fa sapere che le operazioni stanno andando avanti a pieno ritmo. Migrate il 70% delle utenze con l’impiego di più di mille migratori. Un intervento, per dimensioni sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo più unica che rara. A complicare la situazione la pandemia e il lavoro da remoto. L’istituto fa inoltre sapere che l’impegno profuso è massimo e che le criticità saranno sistemate nel minor tempo possibile.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X