Elezioni regionali - risultati in tempo reale

In 400 con Crosetto alla cena
a sostegno di Elena Leonardi
Per la chiusura torna Giorgia Meloni

MARCHE 2020 - La leader di Fratelli d'Italia attesa giovedì sera ad Ancona per tirare la votata a Francesco Acquaroli. Grande partecipazione all'iniziativa della candidata di Porto Recanati
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Elena Leonardi, Francesco Acquaroli e Guido Crosetto durante la cena che si è svolta all’Abbazia di Santa Maria in Potenza

 

Giorgia Meloni torna nelle Marche a tirare la volata a Francesco Acquaroli, candidato governatore del centrodestra e deputato di Fdi. Dopo il pienone in piazza Mazzini a Macerata (leggi l’articolo), giovedì alle 21 la leader del partito sarà ad Ancona in piazza Cavour assieme ad Acquaroli e tutti candidati per la chiusura della campagna elettorale. Il giorno dopo Acquaroli replicherà con un altro evento nella sua Potenza Picena (luogo e orario da definire). Nel frattempo, pienone all’Abbazia di Santa Maria in Potenza per la cena elettorale della portorecanatese Elena Leonardi, a cui hanno partecipato anche Guido Crosetto, cofondatore di Fratelli d’Italia e Francesco Acquaroli. Circa 400 le persone, distanziate nel rispetto delle norme anticontagio, per sostenere la candidatura al consiglio regionale della Leonardi. 

«Un momento di incontro in questi ultimi giorni di campagna elettorale, sono molto soddisfatta della grande partecipazione e del sostegno che in tanti mi stanno dimostrando – ha affermato in conclusione la Leonardi – ma se c’è stata una risposta così importante devo solo ringraziare i tanti che hanno reso possibile questa serata. Una dimostrazione che il gioco di squadra è quello che fa la differenza, è quello che fa vincere: ognuno di noi può fare la differenza, per scrivere il futuro, il futuro dei nostri figli e il futuro della nostra Regione, facendo la scelta migliore ovvero Francesco Acquaroli». «Senza sviluppo infrastrutturale, senza snellimento della burocrazia, senza un investimento concreto nell’imprenditoria marchigiana, non ci potrà essere una ripresa per le Marche» ha sottolineato Crosetto, mentre Acquaroli si è concentrato su sanità, arretratezza infrastrutturale e ritardo nella ricostruzione del cratere sismico:«La nostra Regione vive uno squilibrio evidente tra un entroterra ormai spopolato e una costa in esubero, una situazione figlia di una mancanza di visione amministrativa che vogliamo ridare a questo territorio dopo le elezioni».

Più di mille per Giorgia Meloni «Le Marche diventino un brand, il Conero è meglio di Formentera» (Foto)

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X