«Morani ha assicurato
liquidità in pochi giorni»

DECRETO RILANCIO - Webinar di Cna con la sottosegretaria al Mise, che si è impegnata anche ad ottenere la cessione del credito da parte degli artigiani per eco e sisma bonus
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Alessia Morani in conferenza web con Cna

Decreto Rilancio e finanziamenti alle imprese, «l’onorevole Alessia Morani rassicura sulla rapidità di liquidazione». A dirlo la Cna, che ha “incontrato” la sottosegretaria del Mise durante il webinar dedicato proprio all’ultimo provvedimento del governo Conte.

«Dopo aver illustrato i numerosi punti che, nella bozza al momento circolante del Decreto, riguardano da vicino le piccole imprese (nel testo si citano ben 16 volte le Pmi), la preoccupazione degli imprenditori è che questi contributi non arrivino in tempi utili – dice Cna -. Morani però ha potuto rassicurare i numerosi partecipanti collegati in videoconferenza che questa volta, sfruttando il sistema Inps, arriveranno in pochi giorni».

Nel corso del collegamento video, il direttore Cna Macerata Luciano Ramadori e il presidente Giorgio Ligliani hanno elencato gli aspetti più interessanti e positivi del Decreto per le piccole imprese, alcuni dei quali intervengono su problemi storicamente presenti nel tessuto imprenditoriale italiano. Un esempio è l’aiuto pubblico per la capitalizzazione delle Pmi, da sempre carenti sotto questo punto di vista, fatto in modo proporzionale alla loro grandezza e favorendo chi è più piccolo. Sempre con questa proporzione inversa anche la concessione dei contributi a fondo perduto, maggiori più si è di minor dimensione.

Particolarmente apprezzata per il settore edile, degli impiantisti e per le altre categorie artigiane coinvolte, anche l’innalzamento di ecobonus e sismabonus al 110%. Questa misura, è stato detto, insieme al nuovo impulso dato dal nuovo commissario alla Ricostruzione Giovanni Legnini, potrebbe davvero far ripartire i cantieri del sisma del 2016. «Su eco e sisma bonus grava però lo sconto in fattura, un anticipo questa volta a carico del professionista che potrebbe vanificare le buone intenzioni del provvedimento – dice Cna -. L’impegno della sottosegretaria in questo senso è stato di poter intervenire prevedendo che gli artigiani possano cedere a loro volta il credito. Sinceri e diretti i ringraziamenti ad Alessia Morani del presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini, che ha sottolineato come tutte le 9 proposte dell’Ente siano state raccolte dal Governo e inserite nel decreto e grazie alla forte intercessione proprio dell’onorevole Morani che se ne è fatta portavoce. Tutte le parti in causa sono in definitiva soddisfatte dei contenuti del testo e tutti si sentono in qualche modo partecipi e fautori del risultato». (Vai alla registrazione integrale dell’incontro).

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X