Riaperture del 18 maggio,
nel Maceratese 5mila le imprese

RIPARTENZA - Secondo i dati della Camera di commercio delle Marche potranno ripartire circa 24mila attività in regione
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
valentina-mecozzi-e1589459410569-650x560

Il Caffè del Viale di Civitanova

 

Sono più di 5mila le imprese del Maceratese che sono interessate alla riapertura del 18 maggio. A dirlo è la Camera di commercio delle Marche. In totale in Regione sono 24mila le imprese interessate alle riaperture del prossimo lunedì secondo le disposizioni del Governo. Di queste 8.367 sono imprese della ristorazione (bar, ristoranti, catering, mense: ad Ancona 2.262, ad Ascoli 1379, a Fermo 899, a Macerata 1.696, a Pesaro-Urbino 2.131. Per quanto riguarda il comparto benessere (che comprende estetiste, parrucchieri e altri servizi per la persona) vedrà la potenziale riapertura di 4.734 attività nelle Marche così distribuite: 1.325 in provincia di Ancona), 714 ad Ascoli, 594 a Fermo, 1.089 a Macerata, 1.012 a Pesaro-Urbino. Per quanto riguarda le attività del commercio al dettaglio: interessate alla riapertura sono 8.123 nelle Marche: 2.248 ad Ancona, 1.042 ad Ascoli, 793 a Fermo, 2.058 a Macerata e 1.982 a Pesaro e Urbino. Le imprese dei servizi di ristorazione, la cui attività primaria/prevalente è attualmente soggetta a limitazioni sono 8.367 (per 42.202 addetti) Le attività ancora sospese ad oggi sono 16.276 (per 40.306 addetti).

Ceriscioli: «Siamo pronti per il 18, proposte integrative per i balneari»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X