Ceriscioli contro il governo:
«No alle passeggiate genitore-figlio,
si sospenda la circolare»

COVID-19, IL GOVERNATORE contrario alla direttiva arrivata dal ministero dell'Interno: «Non possiamo permetterci di allentare i provvedimenti presi perché sarebbe sbagliato: passerebbe il messaggio che si può abbassare la guardia e invece non è ancora il momento di farlo»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ceriscioli-2-650x433

Luca Ceriscioli, governatore delle Marche

 

«No alle passeggiate. Non possiamo permetterci di allentare i provvedimenti presi perché sarebbe sbagliato: passerebbe il messaggio che si può abbassare la guardia e invece non è ancora il momento di farlo». E’ la posizione del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli a proposito della circolare del Ministero dell’Interno che autorizza le passeggiate genitore-figlio nei pressi della propria abitazione. «Un provvedimento – aggiunge Ceriscioli – assunto dal governo senza essere stato condiviso con i presidenti. La mia richiesta è di sospendere la circolare e di tornare velocemente a un tavolo di condivisione, facendo esattamente quello che il governo aveva chiesto alle Regioni all’inizio dell’emergenza».

Passeggiate con i bambini, Perri: «Bene ma rimaniamo distanti»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X