Macerata 2020, FI chiede le primarie:
«Il nostro candidato è Riccardo Sacchi»

CENTRODESTRA A PIU' FACCE - Alla scesa in campo del leghista Andrea Marchiori il coordinamento provinciale del partito di Berlusconi risponde con l’idea di lasciar scegliere agli elettori chi correrà a sindaco
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
CentroDestra_FineAnno_FF-2-325x216

L’avvocato Riccardo Sacchi, coordinatore provinciale di FI e consigliere comunale da diversi anni

 

Riccardo Sacchi in corsa e il candidato sindaco da scegliere con le primarie di centrodestra. Questa la ricetta sfornata dal coordinamento provinciale di Forza Italia Macerata, che rompe così gli indugi rispetto alla candidatura calata dalla Lega che ha lanciato Andrea Marchiori. Senza però, a oggi, raccogliere adesioni dagli alleati di centrodestra.

Ora Forza Italia, dopo che Sacchi già aveva lanciato l’idea agli inizi di novembre, avanza di nuovo la proposta delle primarie. La nota recita: «Per ciò che riguarda le elezioni comunali di Macerata, nel registrare le candidature offerte dagli alleati, il Coordinamento ha chiesto al capogruppo Riccardo Sacchi, di offrire la propria disponibilità alla candidatura a sindaco, nel rispetto dell’imprescindibile unità della coalizione ma anche della pari dignità degli alleati che mai possono essere ridotti a sudditi, preservando e valorizzando la forza e la compattezza della coalizione eventualmente anche attraverso il ricorso allo strumento delle cosiddette “primarie”, da celebrare entro il corrente mese di marzo».

ConsiglioComunale_Orim_FF-9-325x217

Andrea Marchiori e Riccardo Sacchi fino allo scorso anno insieme come consiglieri di Forza Italia, prima del passaggio di Marchiori alla Lega

Una corsa contro il tempo in pratica, dato che marzo è appena iniziato e anche le urne di primavera si avvicinano sempre di più (ma la data del voto potrebbe essere posticipata per il Coronavirus). All’incontro erano presenti, oltre a Sacchi che è coordinatore provinciale, i vice Alessia Pupo e Corrado Perugini, Luigino Bartocci, sindaco di Esanatoglia, Gianluca Pasqui ex sindaco di Camerino, il capogruppo di Civitanova Giuseppe Baioni e altri comitati dei comuni vicini.  «In ogni caso, Forza Italia ritiene improrogabile un immediato confronto, anche tra tutti coloro che hanno offerto la propria disponibilità per tentare di addivenire alla sintesi più alta, sostenibile e condivisa – prosegue la nota -. Il Coordinamento ha poi confidato che tali proposte, volte esclusivamente al bene di Macerata, vengano prese in seria e serena considerazione da parte degli alleati e che non prevalgano interessi di bottega o la difesa di miopi rendite di posizione, potenziale intralcio a un aperto, onesto e franco confronto tra alleati, lasciando da parte i rituali della vecchia politica, il manuale Cencelli e perniciose partite a risiko che renderebbero assai probabile, queste sì, la replica delle memorabili sconfitte patite dal centrodestra in tanti, troppi comuni della nostra provincia nel 2019». Una parentesi anche per le regionali, per cui «nel più assoluto rispetto delle scelte del tavolo nazionale, si è poi auspicata una celere e condivisa scelta del candidato presidente della Regione». Infine gli aspetti programmatici: «i temi della sanità, della viabilità, della ricostruzione che non c’è, del riequilibrio tra costa ed entroterra, del sostegno al lavoro e ai giovani, delle prospettive per le imprese e l’agricoltura collegate a bandi europei che offrono interessanti opportunità da sfruttare meglio. Tutti spunti che, una volta elaborati, il Coordinamento provinciale chiederà alla coalizione di centrodestra di porre al centro del programma per le elezioni regionali».

Primarie di centrodestra? «Perché no Se non si dovesse trovare la sintesi…»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X