Telefoni bollenti nel centrodestra:
Marchiori cerca di ricucire lo strappo
in attesa del verdetto regionali

MACERATA 2020 - Il candidato sindaco del Carroccio sta contattando i vari esponenti del tavolo. La prossima settimana si dovrebbero definire gli equilibri Lega-FdI, in primis per la corsa a palazzo Raffaello. Intanto in città prende forma la civica dell'avvocato Micucci Cecchi: «Una lista con un taglio trasversale e aperta ai moderati. Mi auguro che in tempi brevi tutta l’area si compatti su un nome, chiunque esso sia»
- caricamento letture

 

CentroDestra_FineAnno_FF-8-325x216

Il tavolo ancora unito durante la conferenza di fine anno

 

di Federica Nardi

Una telefonata alla volta, per compattare la coalizione. Così Andrea Marchiori, candidato sindaco della Lega a Macerata, in questi giorni sta contattando i singoli componenti del tavolo di centrodestra (gli stessi che proprio martedì gli avevano chiesto senza mezzi termini se voleva correre da solo – leggi l’articolo). L’esito non è noto, ma il tempo stringe e la “scusa” dell’attesa degli equilibri per le elezioni regionali ha i giorni contati. Con le chance di Francesco Acquaroli che appaiono sempre maggiori per la corsa a palazzo Raffaello, a cascata Fratelli d’Italia dovrebbe infatti accettare un candidato leghista a Macerata, cioè Andrea Marchiori. In questo la settimana prossima potrebbe essere dunque decisiva anche per capire che cosa deciderà il centrodestra locale. La campagna elettorale certamente ha subito un rallentamento dovuto anche all’emergenza nazionale del Coronavirus, che ha fatto saltare pure l’incontro di domani organizzato dalla Lega con il senatore Gian Marco Centinaio previsto alla Domus San Giuliano. Rimandato a data da destinarsi. Nel frattempo l’avvocato Gianluca Micucci Cecchi, che aveva anticipato a CM la preparazione di una lista civica (corteggiata dallo stesso Marchiori), spiega meglio il contesto in cui nasce e l’obiettivo a cui punta, augurandosi «che in tempi brevi tutta l’area di centrodestra si compatti definitivamente stringendosi attorno a un candidato sindaco, chiunque esso sia».

micucci-cecchi

L’avvocato Gianluca Micucci Cecchi

«L’intenzione di costituire una lista civica è maturata tra me e gli amici che mi sostengono, non in questi giorni ma già nel periodo a cavallo tra l’estate e l’autunno scorso e senza alcun impulso da parte dei partiti – spiega Micucci -. La scelta non vuole porsi in contrasto alle realtà politiche di centrodestra già esistenti ma intende offrire un ulteriore strumento di riflessione e confronto, aprendosi a tutte le espressioni della società civile che si collocano per propria sensibilità in quell’area, pur non necessariamente intendendo riconoscersi nei partiti della medesima. Vuole rivolgersi a tutta quella società civile che ne condivida le caratteristiche fondamentali, su cui vogliamo costruire il tutto, della moderazione e del dialogo e tendenzialmente all’aggregazione. In buona sostanza, se realizzata, vuol essere una lista di centrodestra con un taglio trasversale e aperta ai moderati. Sono queste qualità , dunque, che hanno stimolato l’interesse di Andrea Marchiori e sono le medesime ragioni che mi portano oggi a auspicare che in tempi brevi tutta l’area di centrodestra si compatti definitivamente stringendosi attorno a un candidato sindaco, chiunque esso sia, e in maniera collaborativa si proponga alla cittadinanza. La collaborazione tra le forze politiche, l’unione di intenti, la comunione di programmi ed obiettivi specifici e l’interazione continua con la società civile sono requisiti indispensabili per potersi presentare alle elezioni. Queste sono le basi e le motivazioni per le quali sto verificando l’esistenza delle condizioni per l’eventuale composizione della lista da presentare alle prossime elezioni».

Il resto del centrodestra contro la Lega: «Marchiori sta correndo da solo, non c’è un progetto condiviso»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X