Lega al completo da Vere Italie,
a tavola con l’ex ministro Centinaio

MACERATA 2020 - Riunione riservata al ristorante di Parcaroli per mettere a punto le strategie elettorali. Resta lo stallo nel centrodestra cittadino, che si potrà sciogliere con l'ok ad Acquaroli per la Regione
- caricamento letture
parcaroli-arrigoni-centinaio-marchiori

La Lega a cena: Sandro Parcaroli, Paolo Arrigoni, Gian Marco Centinaio e Andrea Marchiori

 

di Federica Nardi

A cena da Vere Italie con l’ex ministro Gian Marco Centinaio. La Lega di Macerata e provincia si è ritrovata ieri sera nel ristorante di Sandro Parcaroli per un incontro tra il conviviale e l’operativo in vista delle elezioni comunali e regionali. Quello con Centinaio, che ha avuto fino a settembre la delega nel primo governo Conte alle Politiche agricole, doveva essere un appuntamento aperto al pubblico nella Domus San Giuliano. Ma a causa delle disposizioni regionali relative all’emergenza Coronavirus i vertici del Carroccio hanno optato per un evento più ristretto.

cena-lega-vere-italie

A sinistra l’assessore di Tolentino Giovanni Gabrielli

Del resto Centinaio era già in zona per un fitto calendario di impegni (è arrivato in treno ieri sera insieme al senatore e commissario della Lega Paolo Arrigoni) e il partito non ha voluto rinunciare alla sua presenza in città. Ospiti di Parcaroli, imprenditore e padre di Medstore che è recentemente sceso in prima linea in vista delle elezioni regionali, c’erano tra gli altri il candidato sindaco Andrea Marchiori, il deputato Tullio Patassini e il consigliere regionale Luigi Zura Puntaroni.
Passata la cena, oggi Centinaio e la compagine leghista sono a Castelfidardo per l’ultimo appuntamento dell’Accademia federale del Carroccio che vedrà proprio l’ex ministro come docente sui temi delle politiche ambientali e agricole e anche della ricostruzione post-sisma. I partecipanti sono 175 e tra i relatori compaiono Luca Briziarelli, Luca Toccalini, Giovanni Malanchini e Manuel Vescovi, responsabile nazionale dell’Accademia, che l’ha organizzata insieme al responsabile regionale del corso Riccardo Gagliardi.

arrigoni-patassini-cena-lega

Presente al il deputato Tullio Patassini

Nel frattempo sia la situazione maceratese che quella regionale restano in stallo. A livello locale Marchiori sta tentando di riavvicinare gli alleati dell’ex tavolo unitario che non danno al momento certezze sul sostegno alla sua candidatura. L’unica cosa certa è che Forza Italia, Fratelli d’Italia, Cdu e le civiche Menghi, Città Viva e Idea Macerata non hanno gradito l’accelerata della Lega nel candidare Marchiori e ora prendono tempo. La reticenza però è dovuta anche all’attesa della decisione del tavolo nazionale dei partiti per le regionali, dove è lanciato (con riserva) Francesco Acquaroli (FdI). Se nei prossimi giorni la Lega darà l’ok alla candidatura a Governatore del deputato di Potenza Picena, di conseguenza Fratelli d’Italia non potrà dire di no a Marchiori per Macerata. Da capire anche cosa farà in questo scenario sia l’Udc (che dopo il ritorno a destra non ha dato segnali di vita elettorale) sia l’universo civico di centrodestra, vecchio e nuovo. Come la lista che sta preparando l’avvocato Gianluca Micucci Cecchi, che Marchiori vorrebbe dalla sua (dato che le direttive nazionali della Lega indicano di trovare civiche con cui correre per evitare l’effetto deludente delle scorse amministrative).

marchiori-centinaio-patassini

Andrea Marchiori oggi a Castelfidardo con l’ex ministro Gian Marco Centinaio

lega-vere-italie

accademia-lega

L’Accademia federale oggi a Castelfidardo



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X