Iacobone “benedice” Cherubini:
«Sarebbe un ottimo sindaco»

MACERATA 2020 - L'ex questore lancia con una lettera il suo endorsement per il candidato del Movimento 5 stelle: «Trovare una persona che si adopera per il bene comune senza scopi reconditi è cosa più unica che rara»
- caricamento letture
Cherubini_5Stelle_FF-7-650x434

Roberto Cherubini è il candidato sindaco del Movimento 5 stelle

 

Nella corsa a sindaco il candidato del Movimento 5 stelle Roberto Cherubini incassa l’endorsement di Giorgio Iacobone, ex questore di Ancona e prima a capo della Squadra mobile di Macerata. Attualmente presidente onorario della onlus Insieme in sicurezza, Iacobone scrive una lettera in cui spiega le ragioni per le quali «ci sono in Cherubini tutte le caratteristiche per diventare un ottimo sindaco di Macerata». E sottolinea in particolare alcuni passaggi del video che Cherubini ha realizzato per lanciare la sua candidatura (leggi l’articolo): la vocazione per l’ambiente, il senso di comunità, l’affidabilità che traspare, l’attaccamento per la città. Non da ultimo, il tema della droga. «L’elezione di Cherubini a sindaco – dice Iacobone -, significherebbe creare comunità e ciò renderebbe più fattibile debellare il fenomeno della droga che sta pregiudicando le potenzialità dei nostri giovani. Una società compatta può raggiungere mete altissime, basta che a portarle avanti siano persone animate da coraggio, perseveranza e convinzione. Qualità che Cherubini ha dimostrato di avere». Di seguito la lettera di Iacobone.

InsiemeInSicurezza_Ludopatia_GiorgioIacobone_FF-7-325x217

Giorgio Iacobone

«Il video di presentazione di Roberto Cherubini può sembrare immediatamente riduttivo, ma nel rivederlo,ti accorgi che è veramente completo, ci sono in Cherubini tutte le caratteristiche per diventare un ottimo sindaco di Macerata.
La sua vocazione all’ambiente, all’energia pulita è una caratteristica che in questo momento storico va tenuta in grande considerazione, perché ci accorgiamo giorno dopo giorno di quanto sia importante non solo per la nostra salute ma per un’economia destinata ad affermarsi sempre più prepotentemente. Ma questa vocazione di Roberto ci dà la possibilità di valutarlo come uomo affidabile. In un mondo dove le parole scorrono a fiumi, dove quello che si è detto ieri non vale per oggi, dove un patto sancito con una stretta di mano fa sorridere e fa definire povero sprovveduto chi crede nella parola data, ci troviamo di fronte ad un uomo che professa la sua vocazione per l’ambiente e la mette in pratica, ci mostra la sua casa, ci mostra le sue attività e allora puoi e devi credergli in questo e in tutto quello che dice. Ti parla di comunità e ti dimostra quanto ha fatto per creare a Macerata una città basata sulla comunità, dalle carte alla tombola, la sua creatività messa al servizio della città, la sua vocazione al mondo solidale è riscontrabile nella pratica e quando alle parole corrispondono i fatti non si può negare la fiducia. In un mondo dove l’individualismo sembra trionfare, dove il tornaconto è giustificato ed approvato, trovare una persona che si adopera per il bene comune senza scopi reconditi al di fuori del volontariato è cosa più unica che rara, quindi se Cherubini è tale e lo ha dimostrato, lasciarsi sfuggire l’occasione di averlo quale sindaco sarebbe molto grave. In ogni immagine del video traspare chiaramente il suo amore, il suo attaccamento per Macerata, per le sue tradizioni, per la sua gente, per le sue potenzialità, se riusciamo ad averlo come sindaco possiamo essere sicuri che ce la riconsegnerà a fine mandato più brillante e con maggior prestigio, perché Cherubini sa coniugare alla perfezione tradizione e futuro, la sua predisposizione all’ informatica, allo Smart è un segno dell’affidamento che possiamo fare su di lui. Quindi da Cherubini ci dobbiamo attendere un sindaco che vuole governare la città insieme alla comunità e con una pura trasparenza, attento a non lasciare indietro nessuno,ma a far volare la città, in sicurezza. La predisposizione alla cultura deve finalmente portare Macerata a conseguire quel traguardo di città della cultura che ha sfiorato ma non raggiunto.

roberto-cherubini-casa

Roberto Cherubini nel video di presentazione della candidatura

Con Cherubini ci possiamo riuscire perché le eccellenze che questa città ha già manifestato saranno ulteriormente valorizzate, con l’ausilio anche di un valore aggiunto, costituito da un più stretta collaborazione tra l’università e la città. Governare in comunità significa essere attenti alle esigenze delle varie categorie, a iniziare dai commercianti del centro, la cui attività va potenziata, se vogliamo avere una città più viva,più frizzante e chi meglio di Cherubini può essere chiamato a dare la giusta spinta all’organizzazione di eventi nel centro storico! Governare in comunità significa stare sul pezzo in ogni quartiere, con persone che sappiano farsi portavoce delle varie esigenze.
Un’economia trasparente che funziona sarà una risorsa per tutti quei giovani che vogliano lavorare a Macerata e fornire il loro contributo di ingegno per questa città che offrirà loro la possibilità di un avvenire sicuro, con la immediata conseguenza di un aumento della popolazione, invertendo quell’indice di scarsa natività che coinvolge anche Macerata. Una città all’avanguardia sotto l’aspetto ambientale, con una rinnovata vitalità in grado di offrire lavoro e benessere, un’eccellenza della cultura, una riscoperta solidarietà creata da una partecipe comunità ha bisogno di un sindaco capace di far sognare, con i piedi ben fissi a terra ed ecco allora che Cherubini potrà far valere Ia sua esperienza nei bilanci, in modo che le innovazioni e le tradizioni, la solidarietà l’economia, la cultura e il turismo ospitale, possano trovare una sintesi nella gioia di vivere a Macerata.

No Cherubini non ha tralasciato la sicurezza, perché l’ambiente, la comunità, la trasparenza, la cultura, la sana economia fondata sui piccoli commercianti, sulle attività individuali già costituiscono un presupposto di sicurezza, ma Roberto proprio nel giorno in cui ha diffuso il video di presentazione, ha annunciato una serata dedicata alla sicurezza e preannunciato un’altra con l’intervento di Giuseppe Bommarito, persona che ha fatto della lotta alla droga un punto fondamentale della sua vita e Cherubini ben sa che la droga costituisce il neo più evidente di questa città. Bommarito è tra le persone più coraggiose della nostra città, nei suoi scritti ha sempre evidenziato le illegalità facendo emergere situazioni di criminalità organizzata, che trovavano più o meno consapevoli complicità. L’elezione di Cherubini a sindaco significherebbe creare comunità e ciò renderebbe più fattibile debellare il fenomeno della droga che sta pregiudicando le potenzialità dei nostri giovani. Era impensabile debellare il fumo nei locali chiusi e c’è l’abbiamo fatta, era impensabile che una ragazzina riuscisse a renderci consapevoli dei danni della plastica e c’è riuscita, negli anni ’70/’80 era impensabile che il terrorismo interno fosse sconfitto ed i giovani d’oggi non sanno cosa siano le brigate rosse una società compatta può raggiungere mete altissime basta che a portarle avanti siano persone animate da coraggio, perseveranza e convinzione qualità che Cherubini ha dimostrato di avere. Per la crescita di una città e di una comunità nella consapevolezza di poter rendere Macerata una città ambientalista, solidale, con un’economia di eccellenza,con una gioventù affermata, punto di riferimento della cultura, con l’università richiamo di giovani impegnati, sicura, all’avanguardia nello Smart,forte per l’associazionismo e per il volontariato insomma per ottenere una città al top, è necessario dar fiducia a chi ha dimostrato che le sue parole trovano rispondenza nella pratica».

Cherubini lancia #Mipresento «Quel JF promette sostenibilità, io vi racconto la mia vita green»

Cherubini candidato sindaco a 5stelle: «Basta clientelismo dilagante, rivedere i contributi alle associazioni»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X