«Nuovo ospedale Macerata, nulla si muove
nonostante le favole
di Parcaroli e Saltarmatini»

SANITA' - Affondo del Pd che stamattina ha fatto un sopralluogo nell'area dove dovrebbe sorgere la struttura al centro delle polemiche: «Non si è messo un palo, né tracciata una riga. E’ ormai evidente che non si farà né per il 2023 come promisero in passate frettolose dichiarazioni, né per il 2025 perché non c’è ad oggi neppure un minimo progetto di fattibilità e il fine mandato è proprio dietro l’angolo»
- caricamento letture
nuovo-ospedale-macerata

L’area dove dovrebbe sorgere il nuovo ospedale

 

«Nonostante le favole raccontate dal sindaco, che si doveva incatenare se non si faceva l’ospedale insieme a quelle dell’Assessore regionale Saltamartini che ossessivamente ripete che per farlo ha 70 milioni di euro, nell’area individuata non si è messo un palo, né tracciata una riga». Sono le parole del Pd di Macerata sul nuovo ospedale. I dem avevano organizzato un flash mob nell’area dove dovrebbe sorgere, poi annullato per maltempo. Ma sono comunque andati a controllare.

Francesco-Acquaroli-e-Sandro-Parcaroli-2-325x244

Francesco Acquaroli e Sandro Parcaroli nel terreno del nuovo ospedale durante la campagna elettorale

«Nonostante il maltempo – dicono i dem – stamattina siamo andati a vedere l’area destinata alla costruzione dell’ospedale nuovo per il maceratese e non abbiamo trovato niente. Se, come noi, chiunque si prendesse la briga di andare sul posto, lungo la Carrareccia più o meno di fronte al capannone Cioci Opel (le foto allegate sono incontrovertibili) verificherebbe che non ve n’è traccia. Chiunque lo può andare a vedere di persona. D’altronde non c’è neppure nessun atto amministrativo fatto. Dunque, chiariamo alla popolazione qualche questione, perché continuare a dire parole al vento prendendo in giro i maceratesi su un argomento sensibile come la sanità pubblica è davvero intollerabile».

«Per fare l’ospedale, ma solo per la costruzione dell’edificio, lo stesso assessore disse che ci sarebbero voluti almeno 140 milioni di euro – continuano i dem – Ad oggi nel bilancio regionale ce ne sono solo 60 dedicati, ma è certo che neppure i 140 milioni previsti saranno sufficienti perché va di sicuro rivisto il capitolato di spesa per i rincari delle materie prime che sono in atto da mesi e che hanno già creato tanti problemi. Inoltre, l’esponente del governo della regione Marche fa finta di non sapere che altri 90 milioni servirebbero poi per l’impiantistica e i macchinari sanitari, prevedendo anche contratti di manutenzione. E’ ormai evidente che l’ospedale non si farà né per il 2023 come promise in passate frettolose dichiarazioni, né per il 2025 perché non c’è ad oggi neppure un minimo progetto di fattibilità e il fine mandato è proprio dietro l’angolo».

Contigiani_ConsiglioComunale_FF-2-325x217

Ninfa Contigiani, segretaria cittadina dei dem

«Allora – conclude il Pd – ai maceratesi vanno detti i fatti, ovvero che questa amministrazione di destra:  ha smantellato l’organizzazione amministrativa della sanità invece che investire sulla parte clinica e medica (creando 5 aziende sanitarie che ci metteranno un anno almeno per funzionare decentemente); non ha sentito l’urgenza del problema delle liste di attesa, che sono gravemente peggiorate e per cui non si fa nulla; prende medici a contratto, con remunerazione da privati triplicando la spesa pubblica; distribuisce fumo pure riguardo la sanità territoriale per cui ci sono i fondi del Pnrr (perché non se ne sa più nulla dopo l’approvazione del piano sanitario di primavera); tutto ciò mentre racconta di un fantomatico ospedale nuovo solo per giustificare che non sistema né ripara quello vecchio dove, in cui alcuni reparti, i sanitari lavorano in condizioni ambientali eroiche».

(redazione CM)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X