«Piano sanità, a Macerata le briciole
Il nuovo ospedale? Mancano le risorse,
tempi lunghi e non sarà di I livello»

IL COMMENTO negativo del capogruppo dem Narciso Ricotta sul miliardo messo sul piatto dalla Regione per la sanità, soprattutto per quanto riguarda il capoluogo: «Dimostra come il sindaco-presidente della Provincia Parcaroli non abbia alcuna autorevolezza nei confronti dell’interlocutore regionale». Toni trionfalistici invece da parte dei consiglieri FdI Borroni e Leonardi: «Stiamo scrivendo una pagina epocale per le Marche»
- caricamento letture
Ricotta_ConsiglioComunale_FF-14-325x217

Narciso Ricotta

 

di Luca Patrassi

Il centrodestra usa toni da marcia trionfale, il centrosinistra in parte riflette e in parte lancia subito l’attacco al piano sanità da quasi un miliardo di euro annunciato ieri dalla giunta regionale per le Marche con l’utilizzo dei fondi del Pnrr. A Macerata la prima, ed al momento unica riflessione da parte del centrosinistra, arriva dal capogruppo comunale dei Democrat Narciso Ricotta: «La Regione Marche ha a disposizione un miliardo di euro di fondi per la sanità ma a Macerata arrivano solo le briciole. Per le Case di Comunità Macerata avrà 1,8 milioni di euro a fronte di 3,8 per Civitanova e 5,1 per Recanati. Per il nuovo ospedale non si parla più di primo livello e a fronte di un costo previsto di 140 milioni ce ne sono soltanto 60: quindi mancano le risorse». Ricotta contesta il cambio di procedura, l’ospedale “chiavi in mano”, con il ricorso alla finanza di progetto decisa dall’ex giunta a guida Ceriscioli, ha lasciato il passo alle normali gare di appalto.

«La scelta di cambiare strada rispetto alla precedente amministrazione regionale che aveva già pronto il progetto – rileva Ricotta -porta a doverne fare uno nuovo con tempi che si allungano almeno di due anni. Insomma il nuovo ospedale non sarà di primo livello, i tempi si allungano e le risorse sono insufficienti. Nel frattempo nulla viene stanziato per la manutenzione dell’attuale ospedale (antincendio che ha compiuto 100 anni e li dimostra tutti. Questo a dimostrazione di come il sindaco-presidente della Provincia non abbia alcuna autorevolezza nei confronti dell’interlocutore regionale». 

leonardi-borroni

Elena Leonardi e Pierpaolo Borroni

Intanto continuano dal centrodestra i commenti trionfalistici. «Con l’approvazione della delibera sulla ripartizione dei fondi del Pnrr Sanità – dicono i consiglieri regionali di FdI Elena Leonardi e Pierpaolo Borronistiamo scrivendo una pagina epocale per le Marche. Una promessa mantenuta dopo soli 14 mesi dall’insediamento alla guida della Regione che ci permetterà di ridisegnare il comparto con quasi un miliardo di euro per riqualificare servizi, rete ospedaliera e territoriale, assicurando i bisogni di salute e riequilibrando l’offerta sul territorio».

Dopo aver passato in rassegna tutte le varie opere previste nel Maceratese,  «per quel che riguarda, poi, Civitanova – rimarca Borroni – sono previsti due interventi importantissimi. Vale a dire, la Casa della Comunità per un investimento pari a 3,8 milioni di euro e un Centro operativo territoriale. La Casa della Comunità, hub di prossimità per le cure primarie e per i supporti sociali e assistenziali, per: gli ambulatori dei medici di famiglia, ambulatori specialistici e servizi di diagnostica strumentale; i servizi infermieristici con le attività di assistenza domiciliare; i servizi sociali; spazi per attività di promozione e prevenzione; appositi luoghi di accoglienza e relazione, di partecipazione sociale, ambiti di sostegno alle fragilità, sedi del volontariato».

Oltre all’attuazione del Pnrr, i due consiglieri ricordano gli interventi del masterplan edilizia e concludono: «Una politica del “fare bene” prevedendo lo sviluppo territoriale della sanità e pensando alle strutture ospedaliere in modo capillare. Questo per rafforzare il sistema e tutelare la salute di tutti i marchigiani indipendentemente da dove risiedano. Un cambio di passo evidente in un settore strategico».

Sanità, la Regione investe 923 milioni: 60,5 pronti per l’ospedale di Macerata «Rimettiamo al centro tutti i territori»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =