Covid, muore a 91 anni Gina Capponi
Era la zia del sindaco

TREIA - «Viveva per i nipoti, pensavo ce l'avrebbe fatta»: questo il commento del primo cittadino. Funerali venerdì alle 10 nella Chiesa della Natività di Passo Treia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
gina_capponi

Gina Capponi

Quarto decesso per Covid dall’inizio della seconda ondata Treia. Si tratta di Gina Capponi, 91 anni, zia del sindaco Franco Capponi. «Piano piano i decessi di questa ondata a Treia si avvicinano a quelli della prima ondata – commenta il primo cittadino –  cresce ancora il numero dei morti da coronavirus». Gina Capponi  aveva 91 anni compiuti, certamente portava la sua età ma era in piena salute e non aveva nessun altro problema né malattie. Si è ammalata di Covid una settimana fa e dopo un periodo di cure in casa martedì è stata ricoverata d’urgenza nella struttura Covid dell’ospedale di Macerata per l’aggravarsi della situazione respiratoria a causa di una polmonite e, purtroppo, ieri sera è deceduta. Gina viveva con la sua famiglia nelle campagne di Treia, in Località Santa Maria in Piana con il figlio Giovanni Scarponi e la nuora Ivana, anch’essa positiva al Covid. «Avevo la speranza che ce l’avrebbe fatta – ci dice il Sindaco – per la sua fibra robusta e perché, oltre ad essere in buona salute, era sempre positiva, grazie anche alle attenzioni che le prestava la famiglia e alla contentezza per l’arrivo di due bisnipoti Ambra e Alessandro, di pochi mesi, che letteralmente erano la sua vita». Tutta l’amministrazione comunale inoltre oltre le condoglianze al sindaco, esprime la propria vicinanza alla famiglia di Gina, al figlio Giovanni Scarponi (imprenditore agricolo) e sua moglie Ivana, a suo nipote Silvio e sua moglie Elisa e alla nipote Federica. Per chi volesse rivolgere un ultimo saluto a Gina potrà partecipare alle esequie funebri che si svolgeranno venerdì alle 10 nella Chiesa della Natività di Passo Treia, mentre l’arrivo in chiesa della salma è previsto per le 8,30. L’Amministrazione comunale invita amici e parenti, che volessero unirsi al dolore della famiglia, a partecipare, assicurando che, rispettando le vigenti norme di contenimento del contagio da Covid-19, non esiste nessun divieto per partecipare all’evento. L’amministrazione conclude invitando tutti i cittadini treiesi a continuare a tenere alto il livello di attenzione, al rispetto delle distanze di sicurezza inter-personali e ad utilizzare sempre i dispositivi di protezione individuale.
Alla comunità treiese si chiede la massima collaborazione e responsabilità, perché solo tutti insieme e con un grande senso di responsabilità si può sconfiggere questa insidiosa malattia. Nella Città di Treia oggi si hanno 165 persone in isolamento, di cui 101 positive al Covid».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X