La rabbia di una estetista:
«Wi-fi e telefono staccati senza prevviso
alla prima bolletta non pagata in 23 anni»

MACERATA - Simona Baiocco, pur consapevole di essere in torto, si sarebbe aspettata un trattamento diverso: «Avrei voluto almeno un sollecito vista l'emergenza che abbiamo vissuto»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
centro-estetico-bellissima-macerata-promo

Simona Baiocco

«Mi hanno staccato il telefono e la wi fi senza alcun preavviso. Il mio negozio è stato chiuso per tre mesi, non mi posso permettere di perdere altri giorni. Non è questo il modo». A raccontare cosa le è successo è Simona Baiocco, titolare del centro estetico “Bellissima” a Macerata. «Due giorni fa mi sono accorta che la wi fi non funzionava, ho anche chiesto ad un esperto di controllare che non fosse una questione di cavi. Poi sono riuscita a capire che la Telecom mi aveva staccato il telefono perchè non avevo pagato l’ultima bolletta. E’ vero, io ero in torto, durante l’emergenza avevo sospeso tutto per poi pagare quando fosse stato possibile, ma mi aspettavo almeno di essere avvisata. Sono 23 anni che li pago regolarmente». Molti i disagi per l’attività in un giorno e mezzo in cui nulla ha funzionato, le clienti non hanno potuto chiamare per prendere appuntamenti, nè usare il bancomat, né è stato possibile l’invio telematico serale. «Non avevo pagato neanche la bolletta dell’Enel, ma mi hanno contattato concedendomi 40 giorni per mettermi in regola. Che modo è staccare tutto?».

Tra l’altro Simona Baiocco ha dato il via ad una iniziativa in favore delle operatrici sanitarie che hanno potuto beneficiare di trattamenti gratuiti nel suo centro. «L’emergenza è per tutti, bisogna venirsi incontro. Non mi piace essere trattata in questo modo».

(a.p.)

Trattamento di bellezza gratis a 20 operatrici sanitarie «Vi dono un sorriso»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X