Pellegrinaggio del vescovo al cimitero:
benedette le vittime del coronavirus
(Foto/video)

FEDE - Monsignor Marconi ha pregato da solo e ha dedicato questo momento di raccoglimento a tutti i defunti e, in particolare, a tutte le persone per le quali non è stato possibile celebrare il funerale o ricevere un segno di vicinanza e pietà
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il pellegrinaggio di monsignor Marconi al cimitero di Macerata

 

Nazzareno Marconi, vescovo della diocesi di Macerata, Recanati, Tolentino, Cingoli e Treia, ha raggiunto privatamente con un pellegrinaggio a piedi da solo il cimitero di Macerata.

Il pellegrinaggio del vescovo al cimitero di Macerata

Lo scopo: un momento di raccoglimento e benedizione dedicato a tutti i defunti e, in particolare, a tutte le persone che in questa fase di emergenza sanitaria sono morte e per le quali non è stato possibile celebrare il funerale o ricevere un segno di vicinanza e pietà. Il vescovo dotato di mascherina e completamente solo ha raggiunto l’ingresso del cimitero cittadino e lì si è fermato a pregare. Prima il vescovo aveva celebrato una messa di suffragio nella cappella privata dell’episcopio  rinnovando l’affidamento al Signore di tutti i fratelli e di tutte le sorelle che hanno raggiunto la casa del Padre in questi giorni di epidemia esprimendo affetto e vicinanza a tutti coloro che sono nel pianto e nel dolore.

(Foto e video di Fabio Falcioni)

 

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X