«Aperto un terzo delle attività,
situazione difficilissima
per i ristoranti e i bar»

CORONAVIRUS - Massimiliano Polacco, componente di giunta di Camera Marche, fa il punto sulla situazione del commercio in regione
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

coronavirus-covid-19-macerata-marzo-2020-foto-ap-28-650x433

Commercianti al lavoro a Macerata (Foto di Andrea Petinari)

 

«Poco più di un terzo del settore del commercio è aperto nelle Marche. E se da una parte c’è l’affanno, ma l’operatività dell’alimentare al dettaglio, dall’altro c’è la chiusura della ristorazione legata all’accoglienza, come della piccola ristorazione, i bar eccetera: per queste realtà, che non hanno entrate ma sostengono costi, la situazione sta per un altro verso diventando difficilissima». Così Massimiliano Polacco, componente di giunta di Camera Marche. In regione gli esercizi commerciali aperti sono 12.708 e occupano 20.010 persone: di questi punti vendita 5.954 sono dedicati al commercio alimentare (tra ipermercati, supermercati, minimercati, commercio al dettaglio di bevande e tabacco) e impiegano 12.202 addetti. 1.192 sono i punti vendita aperti nel settore servizi alla persona (farmacie, parafarmacie, vendita di articoli igienico-sanitari, medicali, ortopedici e di igiene personale) dove lavorano 2.157 dipendenti. «Se medici e infermieri sono gli eroi di questa durissima stagione che l’Italia e il nostro territorio, tra i più flagellati dopo la Lombardia, sta vivendo, ci sono altre figure che confortano la nostra quotidianità e la rendono più vivibile e in qualche modo normale: gli esercenti dell’alimentare che provvedono al nostro fabbisogno giornaliero, esposti molte ore e sette giorni su sette a un flusso di persone che vede nell’approvvigionamento qualcosa di più che la risposta al primo fabbisogno – dice Polacco – . Si tratta di una situazione che protratta diventerà difficile per queste figure. Allo stesso rischio esposti anche gli addetti di farmacie e parafarmacie ancora più direttamente in contatto con una clientela spesso non in perfetta forma, a cui dispensano anche indicazioni e supporto».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X