Pd e Bianchini al tavolo delle trattative
Berardinelli e Perfetti si chiamano fuori

MACERATA 2020 - Si intensifica il dialogo per il secondo nome da candidare alle primarie del centrosinistra. Andrea Perticarari: «Sono orgoglioso che si faccia il mio nome ma sarà il partito a decidere»
- caricamento letture
di-pietro-bianchini

Stefano Di Pietro e Massimiliano Bianchini oggi in un bar del centro

 

Pd e Pensare Macerata, aperto il dialogo per presentare una seconda candidatura alle primarie in alternativa a quella di Narciso Ricotta. Ne hanno parlato oggi Stefano Di Pietro, segretario cittadino dei dem, e Massimiliano Bianchini, leader della civica, alla vigilia della Festa dell’Unità. Intanto dalla rosa dei nomi proposta da una parte del partito si sfila l’avvocato Nicola Perfetti: «Non intendo candidarmi. Tra l’altro i miei impegni lavorativi e il tempo che debbo loro dedicare, renderebbero impossibile un mio impegno in prima persona».

EmanuelaBerardinelli_FF

Manuela Berardinelli

Ora toccherà a Bianchini proporre un nome al Pd agli altri alleati. Il leader della civica ha parlato soprattutto di donne e oltre a quello di Rosaria Del Balzo negli ultimi tempi è circolato con una certa insistenza quello di Manuela Berardinelli, presidente dell’Afam e molto attiva nell’associazionismo. La stessa Berardinelli, ospite questa sera della redazione Cm per l’intervista della settimana che uscirà domani, ha annunciato che non accetterà nessuna candidatura e non entrerà in politica.

andrea-perticarari

Andrea Perticarari

Andrea Perticarari, giovane avvocato civilista, invece non si tira indietro: «Ma allo stesso tempo non mi faccio avanti – precisa – Sono orgoglioso e felice che si faccia il mio nome ma sarà il partito a decidere. Sono dinamiche interne che non interessano alla gente. Prima si dovrebbe capire cosa proporre per i prossimi anni. Stimo tantissimo Narciso Ricotta, se il partito deciderà di stringersi intorno al suo nome io farò di tutto affinché la sua avventura vada a buon fine. Ma va fatto un ragionamento con l’intera coalizione. Di sicuro le primarie sono una risorsa e rappresentano una delle più grandi differenze tra noi e gli altri competitor, Auspico che si svolgeranno a turno unico per evitare eventuali accordi o situazioni spiacevoli che si potrebbero creare nel ballottaggio».

(redazione Cm)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X