Gustavo Postacchini lascia la politica

CIVITANOVA - L'assessore all'urbanistica, dopo 17 anni fra consiglio comunale e provinciale, ha deciso di non ricandidarsi alle prossime elezioni e stila un bilancio della sua attività da amministratore
- caricamento letture
gustavo-postacchini-civitanova-FDM-2-400x267

L’assessore all’urbanistica Gustavo Postacchini durante la conferenza di oggi (foto De Marco)

 

di Laura Boccanera

«Dopo 17 anni lascio la politica e non mi ricandido, ringrazio il partito e i collaboratori dell’ufficio tecnico per questi anni». L’assessore all’urbanistica Gustavo Postacchini, 73 anni, da 17 in politica prende congedo dall’attività amministrativa e istituzionale, rimarrà nel Pd, ma non ha intenzione di ricandidarsi. L’annuncio arriva nel corso di una conferenza stampa di bilancio dell’attività dell’assessorato che Postacchini guida da due anni, quando prese il posto di Francesco Micucci eletto consigliere regionale. Postacchini, è stato eletto a partire dal 2000 nel consiglio comunale di Civitanova, con una parentesi come consigliere provinciale sia nel 2009 (prima del ricorso per le elezioni) sia nel 2011 quando si ricandidò. Sua la roccaforte di Civitanova Alta, quando “santini” in mano e scarpe da tennis andava in giro a cercare i suoi voti. Ora è tempo di una pausa: «in provincia ottenni 1676 voti, a maggio scadrà il mio secondo mandato e come da statuto non mi ricandiderò. Ho fatto molto per Civitanova Alta in questi anni, anche insieme all’assessore ai lavori pubblici, entro Pasqua sarà consegnata Porta Marina, è stato messo in sicurezza il muraglione del Sole, rifatta via Minniti, vicolo della Rocca e della Valle, via Aurora». Tra i progetti portati avanti Postacchini ricorda, fra gli altri, l’approvazione della variante al piano particolareggiato di iniziativa pubblica relativa all’area  “ex Sabatucci”,  la definizione degli indirizzi per la redazione delle linee guida e masterplan riferito ad un  progetto di rigenerazione urbana ed ambientale nell’ambito portuale e nell’attiguo Borgo  Marinaro, la presentazione dei progetti  per la realizzazione del sottopasso viario e pedonale di via Venezia e la variante parziale al piano regolatore per la ridefinizione urbanistica dell’area “ex Ceccotti”.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X