Ghio: “inutile l’armamento dei vigili”,
Marzetti: “in Regione non c’è alcun bando
sul centro commerciale naturale”

CIVITANOVA, DIARIO ELETTORALE - Il candidato sindaco incontra i residenti del centro e critica "i populisti che fanno leva sulle armi alla polizia municipale". Il consigliere di opposizione interviene sul centro commerciale naturale: "anche il centrodestra ha presentato progetti e ottenuto fondi. In Regione ancora non c'è alcun bando, dove ha mandato il progetto la Rutili?"
- caricamento letture
ghio-residenti

Stefano Ghio con il referente dei residenti del centro Alessandro Mazzaferro

 

«Nessuna percezione, a Civitanova il problema sicurezza è reale, ma chi parla di armamento come soluzione è un populista». Il candidato Ghio, dopo l’incontro coi residente del centro espone le proprie idee su quello che ormai è diventato l’argomento cardine di questo inizio di campagna elettorale. L’ex presidente dell’ordine degli avvocati prende le distanze da chi parla di armamento dei vigili e propone misure alternative: «i proclami populisti sono inutili – afferma – hanno l’unico obiettivo di illudere i cittadini per accaparrare più voti  possibili. Chi ritiene che armare i vigili urbani sia la panacea per tutti i problemi legati alla sicurezza  mente sapendo di mentire, perchè l’arma è un dispositivo di sicurezza come il caschetto del muratore. Meglio destinare le risorse per l’armamento per rinforzare l’organico della polizia municipale». Ghio anticipa poi alcune misure presenti nel pacchetto sicurezza Minniti: «il Sindaco dovrà avere il coraggio di utilizzare ad esempio il Daspo per coloro che si sono resi protagonisti di  lesioni al decoro urbano o per chi si è reso protagonista di azioni illegali quali lo spaccio di droga  all’interno ed all’esterno dei locali di intrattenimento».

marzetti

Il consigliere comunale Sergio Marzetti

Torna a parlare invece di centro commerciale naturale Sergio Marzetti. Dopo che Roberta Rutili (Pd) aveva rivendicato la primogenitura dell’idea presente del programma di Ghio, ora vuol dire la sua anche il consigliere di minoranza Marzetti: «pure il centrodestra durante le passate giunte ha già partecipato ai bandi regionali per due volte e realizzato altrettanti progetti di centro commerciale naturale, in collaborazione con le attività produttive che hanno aderito, ottenendo dalla Regione 100 mila euro sia nell’ anno 2004 che nel 2006. La storiella che il centro commerciale naturale sia idea di questa giunta è la conferma che siamo di fronte ad una totale incompetenza, a scarsa informazione o, peggio ancora, a una banalissima propaganda elettorale. Inoltre il progetto in Regione è inutilizzato in quanto manca una specifica delibera della Giunta regionale, e pertanto non può trasmettere una richiesta di partecipazione ad un bando fantasma nè inviare atti e documenti. Tutto infatti diventa inutile perchè mancano i presupposti per ottenere qualsiasi finanziamento. Il punto è proprio una Delibera regionale che fissi i criteri per l’ accesso al bando. Non esiste, e per questo dire che la sua giunta è arrivata prima di quella di Ghio e di qualsiasi altro è completamente falso».

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X