Forza Italia e la “scissione civitanovese”
Cacciolari vs Fortuna:
“Si candidi, non c’è spazio per polemiche”

VERSO LE ELEZIONI - La vice coordinatrice regionale contesta alla referente locale di andare contro il partito: "Le scelte vanno rispettate". Brini, il nome sui cui il partito si è diviso, conferma che non si candiderà. Intanto il Pd ha convocato per domenica l'assemblea degli iscritti
- caricamento letture
conferenza-libera-cacciolari-civitanova-4-400x267

Barbara Cacciolari

 

di Laura Boccanera

«Le decisioni del coordinamento vanno rispettate». Forza Italia attraverso le parole di Barbara Cacciolari, vice coordinatrice regionale, fa scudo attorno a Remigio Ceroni e contesta “le voci fuori dal coro” di Consuelo Fortuna e Giovanni Corallini, critici nei confronti della gestione del partito messa in atto dal senatore forzista che dopo la riunione del Cosmopolitan ha avocato a sè ogni decisione sulle amministrative. Ceroni, interpellato, non risponde alle accuse della Fortuna che lo aveva incolpato di portare il partito alla distruzione e di rinnegare la scelta di rinnovamento riportando all’interno di Fi ex amministratori e dirigenti. «Non c’è spazio per le polemiche – dice Ceroni – chi deve dire qualcosa si candidi e si faccia eleggere. Le vittorie si raggiungono mettendo insieme tutti».  Ceroni rassicura che non ci sarà alcuna epurazione nè regolamento di conti nei confronti degli “eretici”.

ottavio-brini

IL NODO – Ottavio Brini

Dal canto suo, Ottavio Brini, il nome caldo che ha provocato lo scisma in Fi, rassicura che non proporrà la sua candidatura alle prossime amministrative e che tutto quello che commenta la Fortuna non lo tocca visto che alla fine chi decide è Ceroni. Un copione che viene riproposto in maniera analoga, con la spaccatura tra coordinamento provinciale e regionale, a Tolentino dove il partito a livello locale prima aveva ufficializzato l’appoggio a Pezzanesi, posizione che viene ritrattata a seguito del coordinamento dal senatore. A Civitanova invece tutto nasce dopo una conferenza stampa indetta da Fi locale con Consuelo Fortuna e Giovanni Corallini, FdI e Lega Nord che dichiarano di costituire un’alleanza di centrodestra in vista delle elezioni. Un’uscita che il coordinatore regionale liquida come iniziativa privata e non del partito e anticipa che i “veti” sui nomi non portano da nessuna parte. Dopo il coordinamento quella di Ceroni diventa la posizione ufficiale e Fortuna e Corallini rimangono in minoranza pur avendo lavorato per avvicinarsi a Fabrizio Ciarapica di Vince Civitanova che potrebbe diventare il candidato sindaco della coalizione. Ufficialmente Ceroni non ha ancora parlato con Ciarapica, ma potrebbe farlo nei prossimi giorni.

«Crediamo che le prossime elezioni possano davvero sancire un ricambio in diverse realtà a favore del centro destra – continua la Cacciolari in un comunicato congiunto a firma dei membri “briniani” del coordinamento civitanovese  Serafino Paparelli, Edoardo Giordano, Patrizia Paoloni, Corrado  Perugini  e Paolo Giannoni –  ma per raggiungere questo ambizioso e tanto auspicato obiettivo è necessaria la collaborazione ed il rispetto di tutti coloro vogliono raggiungerlo mettendo a disposizione sia l’esperienza che la buona volontà di chi vuole costruire e non distruggere. E’ inaccettabile leggere che il coordinatore di un partito va nella direzione opposta all’unità e alle direttive del partito stesso. Invito la coordinatrice Fortuna a candidarsi personalmente facendosi eleggere, per dare una maggiore spinta riformatrice alla città di Civitanova di cui ha bisogno. Invito a tale proposito ad indicare una sede elettorale appropriata, in quanto forse, a tutt’oggi, non è stata ancora trovata, al fine di iniziare le attività politiche che condivideremo con tutti i candidati vorranno lavorare nella prospettiva di una vittoria seria e realizzare nel miglior modo possibile l’interesse di Civitanova nella prospettiva di governo».

pd-mirella-franco-civitanova-3-400x267

Il segretario del Pd Mirella Franco

Sul fronte opposto, domenica il Pd potrebbe finalmente uscire dal mutismo di questi mesi in merito all’appoggio alla ricandidatura del sindaco Corvatta. E’ prevista infatti per domenica mattina alle 10 in via Mameli, nella sede del Partito democratico l’assemblea degli iscritti: all’ordine del giorno la situazione politica sia nazionale che locale. 

(l. b.)

Alta tensione in Forza Italia, Fortuna: “Ceroni distruggerà il partito, sbagliato riportare dentro Brini”

Ceroni: “Sul sisma dovevano ascoltarmi” “A Civitanova il nome caldo è Ciarapica ma senza rinunciare a nessuno”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X