Corvatta, al vaglio l’ipotesi primarie

CIVITANOVA - Il sindaco discuterà con i suoi fedelissimi la strategia da proporre dopo i tentennamenti del Pd. Se non c'è l'accordo sul suo nome non è escluso il ricorso alle primarie per individuare il candidato
- caricamento letture

sindaco-tommaso-corvatta-civitanova-FDM-4-400x267

 

Corvatta convoca i “suoi” fedelissimi per decidere la linea da tenere dopo i tentennamenti del Pd (leggi l’articolo). Il sindaco, dopo lo smarrimento iniziale dovuto al mancato appoggio a seguito dell’assemblea dei democratici non ci sta ad attendere fino a domenica per avere l’esito della nuova riunione. Nelle prossime ore incontrerà i suoi fedelissimi al lavoro per la lista e insieme decideranno che strategia proporre agli alleati. In seguito non è escluso un incontro allargato con le liste civiche di Piero Gismondi e Uniti per cambiare per verificare se vi siano le condizioni per andare avanti. Le opzioni potrebbero essere due: da un lato un passo indietro del sindaco (non ufficialmente candidato, ma ormai pronto ai nastri di partenza della campagna elettorale) dall’altro l’ipotesi delle primarie per individuare il candidato migliore. Una strada già battuta anche nel 2012 quando Corvatta la spuntò sul candidato Pd Giulio Silenzi. Stavolta in realtà i nomi sul tavolo sono esigui: né il Pd (fatta eccezione per l’ipotesi circolata solo fra i membri del partito di una eventuale candidatura di Mirella Franco) né La Nuova città (che ipotizzò solo per qualche ora un possibile Marco Poeta candidato) hanno candidati pronti per le primarie da sottoporre al confronto.

(l.b.)

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X