Corvatta bis, la prudenza degli alleati

CIVITANOVA VERSO LE ELEZIONI - Pochi commenti dopo l'appello del sindaco a mantenere in piedi l'attuale coalizione. Bocche cucite nel Pd. Rifondazione Comunista: "Noi ci siamo ma senza i socialisti". Piero Gismondi di La nuova città: " "Parli con noi invece di rilasciare interviste"". Comincia il valzer degli incontri
- caricamento letture
fotomontaggio-gismondi-rogani-franco-corvatta

Dall’alto Tommaso Corvatta, Piero Gismondi, Mirella Franco e Flavio Rogani

 

di Laura Boccanera

Bocche cucite e commenti al minimo. Queste le reazioni dopo le parole del sindaco Tommaso Corvatta che ieri ha cercato di stanare gli alleati e rivendicare quanto fatto in questi anni ponendo fine ai personalismi e cercando di ricucire la coalizione (leggi l’articolo). Il Pd al momento non si sbilancia. L’assemblea di domenica prossima che avrebbe dovuto porre una parola definitiva sulla posizione del partito alle prossime elezioni potrebbe essere rinviata. Il sindaco ha detto che vuole incontrare di nuovo le liste e i partiti della maggioranza e tentare di far leva sull’orgoglio delle cose fatte senza veti e senza personalismi. «Siamo piuttosto perplessi, se si vuole ricucire con gli alleati forse sarebbe meglio farlo di persona che tramite i media». La pensa così Piero Gismondi del La nuova città che in queste settimane ha continuato a tenere aperte tutte le porte senza preclusioni di ogni sorta, sia verso Morresi che verso Ghio. «Dovrebbe parlare con noi invece di rilasciare interviste – dice Gismondi – poi noi siamo aperti a tutto, però oltre al programma vorremmo vedere anche la coalizione. Il sindaco ha una sua lista? Una sola forse è un pò poco. Anche noi siamo in attesa di capire cosa vorrà fare il Pd domenica. Come lista ci incontreremo mercoledì prossimo e prenderemo una decisione finale, questa situazione va avanti da troppo».

controllo-del-vicinato-ass-francesco-peroni-civitanova-3-400x267

L’assessore Francesco Peroni

Bocche cucite nel Pd: il segretario Mirella Franco non si sbilancia nè sull’assemblea nè commenta le parole del sindaco, anche se pare che il partito vorrà incontrare Corvatta prima di decidere qualsiasi cosa. Appoggio completo invece da parte di Rifondazione comunista che con l’assessore Francesco Peroni conferma il sostegno al Corvatta bis “ma senza socialisti”. E a proposito di socialisti e dintorni  (Costamagna, Mantella, Garofolo) e Uniti per cambiare si prende un giorno di tempo per commentare e Flavio Rogani aggiunge solo: «se destra e sinistra ripetono gli stessi meccanismi si allontana la gente dalla politica. E’ da ottobre che va avanti questa melina, abbiamo partecipato a molti incontri, non si può tenere ingessata una eventuale coalizione così».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X