Maceratese, mercato in ebollizione
In arrivo un centravanti super

Dopo l'arrivo di Djibo e il probabile addio a Di Piazza la società sta per fare un triplo colpo: Aia, Fioretti e un attaccante di grande spessore
- caricamento letture
Enrico Maria Scattolini

Enrico Maria Scattolini

di Enrico Maria Scattolini

OCCORRE UNO SHOCK per uscire dallo stato d’inerzia in cui si trovano la Maceratese e tifoseria, alla vigilia dell’inizio del campionato.

DOCUMENTATO INEQUIVOCABILMENTE domenica scorsa al “Del Conero”.

SUGLI SPALTI AL MASSIMO non più d’un centinaio di spettatori di fede biancorossa generosi soltanto nell’applauso finale ai propri giocatori battuti dal Rimini nel primo incontro di Coppa Italia (leggi l’articolo).

IN CAMPO UNA SQUADRA bravina nella parte centrale del primo tempo,molto incerta nell’avvio della ripresa e perciò penalizzata dal gol vincente di Ricchiuti, combattiva ma inconcludente nelle battute conclusive.

Giulio Spadoni, diesse della Maceratese

Giulio Spadoni, diesse della Maceratese

EBBENE, QUESTA SCOSSA potrebbe arrivare in settimana.

SI TRATTEREBBE DI UNA PUNTA di grande valore. Veramente con i controfiocchi. Abituata a vincere.

NON MI CHIEDETE IL NOME. Non lo farei neanche sotto tortura. Posso solo assicurare che non si tratta di una favola di fine estate: sono infatti in corso frenetiche trattative che, a termine di regolamento, dovranno concludersi entro fine agosto. Quindi è necessario solo un minimo di pazienza.

QUALSIASI ANTICIPAZIONE potrebbe gravemente comprometterle.

IL DIRETTORE SPORTIVO SPADONI è stato esplicito nella sala stampa dello stadio dorico.
“Arriveranno quattro calciatori: un difensore centrale, un jolly di retroguardia e due attaccanti.”

“UNO IN PIU’ RISPETTO AL PREVISTO….”, ho sottolineato.

Matteo Di Piazza

Matteo Di Piazza

“SI’, PERCHE’ DI PIAZZA E’ IN USCITA”, è stata la sua risposta.

PER LA VERITA’ il napoletano aveva già abbandonato la compagnia nel weekend, ”tagliato” dai responsabili tecnici biancorossi.

ALLORA APERTA la caccia ai nomi.

FACILE PER IL” TUTTOFARE” DELLA RETROGUARDIA: lunedì è stata la stessa Maceratese ad ufficializzarne l’ingaggio: Djibo (leggi l’articolo). L’anno scorso alla Paganese, ma di estrazione sambenedettese.

DOVREBBE ESSERE SICURO anche il centromediano (Aia), inseguito da tempo da Spadoni.

MOLTO PROBABILE anche l’attaccante Fioretti, esperto di Lega Pro con la Spal.

IL QUARTO DOVREBBE ESSERE la grande sorpresa. Appunto!

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X