Maceratese verso Ascoli per il girone d’andata
“Rata Alè”, arriva il libro sulla promozione

CALCIO - La società chiederà alla Lega di giocare al Del Duca nel caso l'Helvia Recina non fosse a norma per l'inizio del campionato. In edicola un volume fotografico
- caricamento letture
Lo stadio Del Duca di Ascoli

Lo stadio Del Duca di Ascoli

di Andrea Busiello

Il girone d’andata del prossimo campionato di Lega Pro la Maceratese lo potrebbe giocare ad Ascoli. La società biancorossa sta sondando il terreno nella città picena alla richiesta di ospitalità. La dirigenza biancorossa ha intavolato discorsi con l’Ascoli Calcio, il Comune di Ascoli e la Prefettura per ottenere l’assenso. L’Helvia Recina attualmente non è a norma per giocare tra i professionisti e secondo la dirigenza biancorossa difficilmente l’amministrazione comunale riuscirà a realizzare tutte le modifiche necessarie per consegnare alla Maceratese un impianto idoneo alla fine di agosto. La Lega Calcio entro il 20 giugno vuole avere il nome dello stadio in cui la società giocherà le partite interne della prossima stagione e per i biancorossi ci sarà il nome dell’Helvia Recina, con deroga al Del Duca di Ascoli (nel caso non sorgano problemi dalla città picena nell’accettare la richiesta di ospitalità).

Lo stadio Helvia Recina

Lo stadio Helvia Recina di Macerata

L’assessore allo sport del comune di Macerata Alferio Canesin si è dichiarato pronto a fare tutto il possibile per far sì che la società biancorossa possa giocare le sfide interne nell’impianto cittadino (leggi l’articolo) ma la Maceratese non può rischiare. La Tardella ha anche avanzato la proposta, di difficile attuazione, di realizzare un nuovo stadio a Piediripa. Nel caso la Lega accettasse di far giocare la squadra all’Helvia Recina anche in caso di ultimazione dei lavori, la società pagherebbe una multa di 10 mila euro per ogni gara disputata nel proprio impianto non ancora a norma al 100%.

IL LIBRO – E’ in vendita nelle edicole cittadini il libro dedicato al campionato trionfale della Maceratese Un volume patinato, formato ampio 24 per 22 centimetri, 96 pagine, per rivivere tutti i momenti di una stagione indimenticabile.  Quattro le sezioni: i protagonisti (i grandi campioni che hanno reso possibile l’impresa), il film del campionato, la storia (gli ultimi quattro anni, con un articolo di Glauco Giglioni), o tifosi. Le foto sono di Fabiola Monachesi, appassionata supporter della squadra e fotografa ufficiale della Maceratese. Il libro è edito come allegato de L’Opinione Macerata al costo di 10 euro.

Libro Rata

Il libro celebrativo del trionfo della Maceratese



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X