I Comunisti avranno un candidato sindaco
Lattanzi: “Sel è una costola di Carancini”

MACERATA VERSO LE ELEZIONI - In attesa dell'incontro di martedì con i dirigenti, il capogruppo in Consiglio attacca: "La sinistra qui non esiste, perciò andiamo da soli"
- caricamento letture
Michele Lattanzi, capogruppo dei Comunisti Italiani

Michele Lattanzi, capogruppo dei Comunisti Italiani

I Comunisti italiani a Macerata correranno da soli con un loro candidato sindaco che potrebbe essere scelto martedì prossimo durante un incontro tra i dirigenti provinciali e i componenti del gruppo. «E’ inevitabile – spiega il capogruppo in Consiglio comunale Michele Lattanzi – avevamo già posto la pregiudiziale su Romano Carancini quindi, anche in conformità con quanto sta accadendo in Regione, avremo una nostra lista alternativa. La coalizione che si sta formando sta diventando per noi troppo variegata e Sel è una costola, non del Pd, ma di Romano Carancini perciò non ci resta che andare per la nostra strada».
Lattanzi spiega che c’è anche stato un tentativo di coinvolgere intorno ad un unico tavolo tutte le forze di sinistra, senza successo. «Abbiamo dovuto constatare che a Macerata la sinistra non esiste. Sel è completamente schiacciata su Carancini e così anche Rifondazione tanto che si parla di una candidatura dell’assessore Luciano Pantanetti nella lista del sindaco. Prima delle primarie abbiamo incontrato i dirigenti di Sel che in tutta Italia sta costruendo una alternativa, ma qui non è stato possibile. Questa poteva essere l’occasione per rilanciare la vera sinistra su Macerata, invece andremo da soli. La nostra sarà una battaglia sui contenuti, ma anche politica. Noi siamo aperti a tutti».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X