Funerale di Alika il primo ottobre,
Gianni Giuli farà la perizia su Ferlazzo

OMICIDIO A CIVITANOVA - Fissata la data per l'ultimo saluto al 39enne ucciso lo scorso 29 luglio su corso Umberto, si svolgerà a San Severino. Il 19 sarà affidato l'incarico per la perizia psichiatrica sul 32enne che è stato arrestato per il delitto

- caricamento letture
Alika-Ogorchukwu-omicidio-civitanova-e1662453186518-650x437

La vittima, Alika Ogorchukwu

 

di Gianluca Ginella

Fissato il funerale di Alika Ogorchukwu: si svolgerà a San Severino il primo ottobre. Ad annunciare la data il legale della famiglia, l’avvocato Francesco Mantella. Il funerale del 39enne nigeriano ucciso a Civitanova lo scorso 29 luglio è stato finalmente fissato dopo i problemi legati all’ingresso in Italia di due fratelli dell’uomo, di tre nipoti e un cognato della moglie, che dovevano avere il visto per entrare dalla Nigeria. L’ultimo saluto sarà al chiostro di San Domenico, a San Severino, intorno alle 14 del primo ottobre.

autopsia-salma-di-alika-obitorio-ospadale-avvocato-mantella-civitanova-FDM-6-650x433

L’avvocato Francesco Mantella

Intanto ci sono novità anche sul fronte delle indagini. Il 19 settembre sarà affidato l’incarico allo psichiatra Gianni Giuli per occuparsi della perizia psichiatrica sull’uomo arrestato per l’omicidio di Alika, Filippo Ferlazzo. Un accertamento che è stato disposto dalla procura di Macerata. Secondo la difesa di Ferlazzo, assistito dall’avvocato Roberta Bizzarri, l’uomo ha dei problemi di natura psichiatrica e sin dall’inizio aveva ritenuto che fosse importante analizzarli. Lo scorso 29 luglio Alika, che viveva insieme alla moglie Charity e al figlio di 8 anni a San Severino (con loro abita anche una nipotina) aveva fermato su corso Umberto, a Civitanova, una coppia (Ferlazzo con la compagna), per chiedere l’elemosina. Sarebbe stato proprio l’atteggiamento di Alika a scatenare la folle reazione del 32enne che dopo averlo seguito in strada lo aveva colpito con il bastone che il 39enne usava per camminare a seguito di un incidente. Poi lo avrebbe tenuto schiacciato per terra e ucciso sotto gli occhi (e i cellulari) dei passanti. Ferlazzo si era poi allontanato per tornare dalla compagna che non si era accorta di quanto accaduto (si trovava in un negozio) e poco dopo era stato arrestato dalla polizia.

OmicidioCivitanova_FF-7-650x434

Una settimana fa l’omicidio in corso Umberto I

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X