Corteo per Alika, summit in Comune
«Sarà un coro unanime di pace»
Il mercato settimanale finirà in anticipo

CIVITANOVA - Conferenza dei capigruppo per la manifestazione di sabato, il sindaco Ciarapica: «La politica vuole porre la massima attenzione affinché non emergano strumentalizzazioni. Sono quotidianamente in contatto con il Prefetto per organizzare la logistica e il piano sicurezza». Si partirà alle 14 dal piazzale dello stadio. Emanata un'ordinanza: bancarelle via entro le 12,30. La data del funerale del 39enne ucciso in corso Umberto I non si saprà prima dell'inizio della prossima settimana
- caricamento letture
NigerianiManifestazione_Civitanova_FF-5-650x433

La manifestazione della comunità nigeriana di sabato scorso

«Sarà un coro unanime di pace contro la violenza e di vicinanza alla famiglia della vittima e alla comunità, questo è l’unico messaggio che vogliamo veicolare». Sono le parole del sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica, in vista del corteo in memoria di Alika Ogochukwu, il nigeriano di 39 anni ucciso in corso Umberto I, che si svolgerà sabato.

NigerianiManifestazione_Civitanova_FF-50-325x217

L’abbraccio del sindaco Ciarapica alla vedova di Alika

Il corteo a cui parteciperà anche la moglie della vittima Charity Oriakhi oltre alla comunità nigeriana, partirà alle 14 dal piazzale dello stadio. Per questo l’ufficio Commercio ha pubblicato l’ordinanza relativa al mercato del sabato in piazza XX Settembre, di cui si anticipa la chiusura alle 12,30 per dare modo agli addetti del Cosmari di predisporre la pulizia degli spazi, e in concomitanza si è deciso di annullare l’allestimento del mercato serale delle bancarelle. Mentre la data del funerale di Alika ancora non è stata fissata e non lo sarà prima dell’inizio della settimana prossima, perché due fratelli del 39enne stanno aspettando il visto per arrivare in Italia. Di sicuro, come richiesto dalla famiglia e in particolare dal figlio Emmanuel, Alika sarà seppellito a San Severino, città in cui viveva.

autopsia-salma-di-alika-obitorio-ospadale-charity-con-unamica-civitanova-FDM-5-325x217

La moglie di Alika distrutta dal dolore dopo il riconoscimento della salma martedì in obitorio

Il presidente del Consiglio comunale di Civitanova Fausto Troiani ha convocato, questa mattina, nella sala Giunta del Comune, la conferenza dei capigruppo consiliari per comunicazioni urgenti da parte del sindaco, proprio in vista del corteo di dopodomani. Presenti, Roberto Tiberi per Fratelli d’Italia su delega di Roberto Pantella, Pierpaolo Turchi per Civitanova Unica, Pierluigi Capozucca per Vince Civitanova, Piero Croia per Forza Italia, Giorgio Pollastrelli per Lega Salvini, Francesco Micucci per Partito Democratico, Roberto Mancini per Dipende da Noi, Mirella Paglialunga per Mirella Paglialunga per Civitanova Marche, Letizia Murri per Ascoltiamo la Città, Piero Gismondi per La Nuova Città, Lavinia Bianchi per Siamo Civitanova. «In considerazione della delicatezza del momento che la nostra comunità sta attraversando – dice il sindaco Ciarapica la politica vuole porre la massima attenzione affinché non emergano strumentalizzazioni di alcun tipo legate al tragico fatto del 29 luglio. Le autorità competenti stanno lavorando per programmare lo svolgimento in sicurezza del corteo di solidarietà, che nasce per essere un momento di lutto e condivisione, di pace e vicinanza alla comunità nigeriana, per essere espressione dei valori di tolleranza e di pacifica convivenza».

NigerianiManifestazione_Civitanova_FF-26-325x217«Sarà un coro unanime di pace contro la violenza e di vicinanza alla famiglia della vittima e alla comunità – rimarca il primo cittadino – questo è l’unico messaggio che vogliamo veicolare da Civitanova e rivolgere a tutti. Non si usi l’essere contro per strumentalizzare i fatti: quanto accaduto ci insegni il valore dell’essere “per”, l’importanza dell’esserci per l’altro. Per questo, insieme a tutte le forze politiche di maggioranza e di minoranza abbiamo concordato anche di avviare un programma di lavori con momenti formativi contro ogni violenza da condividere nelle scuole e nelle famiglie. Non agiamo solo in vista di ora, ma pensiamo agli anni futuri. A chiusura del dialogo politico che si è svolto oggi, voglio esprimere il mio ringraziamento a tutti gli esponenti del Consiglio comunale. C’è stato un bel momento di condivisione per rimarcare quanto la politica debba avere un ruolo di responsabilità, soprattutto in momenti come questo, e debba dare l’esempio non solo condannando il gesto, ma lavorando, unita, alla costruzione della pacifica convivenza. Sono quotidianamente in contatto con il Prefetto per organizzare la logistica e il piano sicurezza del corteo. I dettagli della manifestazione verranno resi noti non appena le autorità competenti avranno definito ogni aspetto e quindi ne daremo notizia a tempo debito».

E’ possibile aderire alla raccolta fondi deliberata dall’Amministrazione comunale, versando un contributo al seguente Iban: IT 84X 03069 68873 100000 300021   Causale: “Raccolta fondi sostegno famiglia Alika”.

 

alika-faiccolata-civitanova1-650x433

Il presidio organizzato ieri sera in piazza XX settembre da sindacati, partiti di centrosinistra e organizzazioni umanitarie

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =