Sisma, l’appello dell’Anci:
«Vogliamo il modello Genova
anche per il Centro Italia»

RICOSTRUZIONE - Il presidente Mangialardi: «Con un sindaco come commissario il ponte è già pronto»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Coordinamento_nazionale_Anci

Il coordinamento nazionale Anci

 

«Vedere le immagini del ponte di Genova praticamente finito è una grande gioia e ho già inviato le congratulazioni per l’ottimo lavoro svolto al collega Marco Bucci, Presidente di Anci Liguria che è anche sindaco di Genova e commissario straordinario».

mangialardi-e1583941604335-325x186

Maurizio Mangialardi

E’ la governance della gestione dell’emergenza il tema fondamentale all’origine della riflessione del presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi. «Per la ricostruzione post sisma 2016 se anche noi avessimo avuto le stesse regole, considerando i sindaci che abbiamo, sono convinto che oggi non ci troveremmo a 4 anni da quella tragedia, con una ricostruzione sia pubblica che privata ancora tutta da avviare». Nel nuovo Commissario Legnini le Anci terremotate coordinate dallo stesso Mangialardi stanno trovando un interlocutore capace e competente. «Occorre replicare il modello Genova per il Sisma del Centro Italia. Lo abbiamo sempre chiesto e oggi lo ribadiamo con grande determinazione convinti che sia l’unica strada possibile per dare una svolta a questa emergenza. Per questo chiediamo che il Governo e il Parlamento diano seguito alla proposta inoltrata dal Commissario Legnini che è stata licenziata dal coordinamento delle Anci terremotate. Al suo fianco avrà 120 sindaci di cui 80 delle Marche, e le strutture delle 4 Anci che ne sosterrebbero e agevolerebbero l’azione – conclude Mangialardi – Ogni altro rinvio o soluzione diversa provocherebbe solo ulteriori ritardi accrescendo il senso di frustrazione e di rassegnazione che i cittadini e i sindaci del cratere già avvertono molto forte».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X