Dal Cadore a Fiastra,
un dono per nonna Peppina

VISITA del caposquadra della Protezione civile Giacomo Maroldo che ha portato all'anziana una busta con le donazioni raccolte
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Giacomo Maroldo e nonna Peppina

 

Dal Cadore un pacco di doni di Pasqua per Giuseppa Fattori, ormai conosciuta da tutti come nonna Peppina. A portarli Giacomo Maroldo, caposquadra della Protezione civile del Cadore che già nel 2016, dopo il terremoto, aveva visitato la nostra provincia per portare aiuto (in special modo a Tolentino). Questa volta è andato invece a San Martino di Fiastra, dove abita la nonnina terremotata, famosa suo malgrado per la vicenda della casa di legno (dove attualmente vive) diventata un caso nazionale perché considerata abusiva dalla legge, almeno fino alla norma “Salva Peppina”. Ad accogliere Maroldo oltre a Peppina anche il genero. In dono per lei una busta con un contributo raccolto a Cadore, Comelico, Cortina e Trevigiano. Insieme a Maroldo, tra gli altri, anche due assessori di Tolentino, Francesco Colosi e Giovanni Gabrielli.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X