Covid-19, muore a 81 anni
due giorni dopo la sorella

MACERATA - Alberto Cera, fratello di Anna Maria, si è spento all'ospedale di Civitanova. Lydia Fontana, 79 anni, è morta ieri mattina
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

ospedale-di-civitanova-archivio-arkiv-FDM-7-325x233

L’ospedale di Civitanova

 

Si è spento nella notte fra sabato e domenica all’ospedale di Civitanova il maceratese Alberto Cera, pensionato di 81 anni. Era ricoverato al Covid-Hospital dal 17 marzo ed è morto due giorni dopo la sorella, la 79enne Anna Maria, che aveva lavorato come impiegata all’ex farmacia Cappelletti di corso Matteotti (leggi l’articolo). Alberto Cera era conosciuto in città per aver lavorato con la Telecom. Lascia la moglie Iole, i figli Cristina, Paolo e Andrea e i nipoti. Il funerale si svolgerà, nel rispetto delle disposizioni in relazione al contenimento del Covid-19, oggi alle 15 nel cimitero di Macerata. E’ morta ieri mattina, sempre all’ospedale di Civitanova dove era ricoverata da diversi giorni, Lydia Fontana, 79 anni. E’ la seconda vittima del coronavirus a Potenza Picena dove l’anziana, residente a Porto Sant’Elpidio, si era trasferita. La donna, lo scorso giovedì, era stata trasferita al Covid-Hospital dagli operatori del 118 che erano intervenuti nell’abitazione in cui viveva per soccorrerla dopo che aveva accusato problemi respiratori, tosse e febbre. L’esito del tampone a cui poi è stata sottoposta ha dato esito positivo e le sue condizioni di salute sono rapidamente peggiorate.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X