facebook twitter rss

«Un appartamento gratuito
per aiutare gli infermieri»

MACERATA - Andrea Cardarelli, titolare della Pizzeria Cairoli, ha messo a disposizione una casa che ha in via Mozzi e si farà carico di tutte le spese fino al termine dell'emergenza
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
7K Condivisioni

 

L’appartamento in via Mozzi (da destra il secondo portone)

 

«Sono pronto a raccogliere l’appello del sindacato degli infermieri e su Cronache Maceratesi lancio un appello: è già pronto un monolocale in via Mozzi a disposizione gratuita di quelli che sono dei veri eroi in prima linea durante questo momento così difficile». Andrea Cardarelli, titolare della Pizzeria Cairoli, si rivolge agli infermieri in questo momento in servizio all’ospedale di Macerata.

Andrea Cardarelli all’interno della Pizzeria Cairoli in una foto della scorsa estate

«Ho visto l’articolo di ieri e nel mio piccolo voglio essere di aiuto – racconta – Già alcuni giorni fa ho letto che a Milano una giovane infermiera che cercava un appartamento in affitto è stata discriminata perché lavorava in un reparto con pazienti Covid. Una cosa che mi ha indignato moltissimo e che mi ha davvero sconvolto. Poi, dopo aver letto su Cronache Maceratesi della richiesta di alloggi da parte del sindacato infermieri mi sono deciso a contattarvi. Metto a disposizione gratuita il mio monolocale, che dista dieci minuti a piedi dall’ospedale, di qualsiasi operatore dell’ospedale di Macerata che ne abbia bisogno e mi farò carico delle spese fino al termine dell’emergenza. In questo momento così difficile – conclude – ognuno di noi deve dare quello che può. Mettersi a disposizione degli altri è la cosa fondamentale e poter aiutare chi ogni giorno è al lavoro per la nostra salute è il minimo». Per contattare Andrea Cardarelli basta inviare una mail ad info@cronachemaceratesi.it .

(Ma. Cen.)

Gli infermieri chiedono alloggi: «Non vogliamo infettare le nostre famiglie»

 

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X