Inchiesta sulle onlus dell’accoglienza,
encomio solenne a quattro finanzieri

MACERATA - Premiati i militari del nucleo di polizia tributaria che passarono al setaccio i conti di Gus, Perigeo e Acsim contestando un'evasione complessiva di 51milioni di euro e denunciando quattro persone. Ecco gli altri riconoscimenti concessi durante la cerimonia per il 244esimo anniversario del corpo
- caricamento letture
GuardiaDiFinanza_Onoreficenze_FF-10-650x434

Il prefetto consegna l’encomio al tenente colonnello Magliozzi

 

di Giovanni De Franceschi 

Inchiesta sulle onlus che si occupano di accoglienza migranti, premiati quattro finanzieri. Durante la cerimonia per il 244esimo anniversario della fondazione del corpo sono stati consegnati ai militari che si sono distinti per importanti operazioni i brevetti delle ricompense di ordine morale. Tra loro il gruppo di polizia economica-finanziaria di Macerata che dal 2015 al 2017 passò al setaccio i conti delle ong Gus, Acsim e Perigeo.

GuardiaDiFinanza_Onoreficenze_FF-9-325x217Un’indagine che ha portato alla denuncia di quattro evasori totali, alla scoperta di 51 milioni di euro sottratti al fisco tra tasse e Iva non versata, nonché al sequestro di circa 600mila euro e la proposta di sequestro per equivalente per oltre 11 milioni di euro. Si tratta del tenente colonnello Andrea Magliozzi, del luogotenente carica speciale Lorenzo Orazi, del luogotenente Fabrizio Filegi Tomè e del tenente Donato Niro. A loro l’encomio solenne consegnato dal prefetto Roberta Preziotti perché «evidenziando elevata preparazione tecnico professionale, acume investigativo, spirito di abnegazione ed intraprendenza – si legge nella motivazione –  pianificavano ed attuavano un’operazione a contrasto dell’evasione e delle frodi fiscali nell’ambito degli enti del terzo settore operanti nell’accoglienza dei migranti richiedenti asilo».

GuardiaDiFinanza_Onoreficenze_FF-11-650x434

L’arcivescovo Brugnaro consegna l’encomio al capitano Di Palo

Encomio semplice consegnato dall’arcivescovo Giovanni Brugnaro a quattro finanzieri della Tenenza di Camerino per l’indagine che tra il 2016 e il 2017 portò alla denuncia di 10 persone accusate di maltrattamenti verso gli ospiti della casa di riposo di Pieve Torina. Si tratta del capitano Antonio Di Palo, del vicebrigadiere Claudio Bernardini, dell’appuntato scelto qualifica speciale Vito Ribaudo, del maresciallo aiutante Simone Tardella  e del finanziere  Vincenzo Cimmino. Il presidente del tribunale di Macerata ha invece consegnato l’encomio semplice al luogotenente speciale Domenico Gentile, al brigadiere capo Andrea Dottori, al finanziere Carlo Alberto Lotto e agli appuntanti scelti con qualifica Giovanni Vigilante e Robero Gasparrini del Nucleo mobile di Macerata.

GuardiaDiFinanza_Onoreficenze_FF-8-325x217Sono stati premiati perché per aver portato a termine tra gennaio e settembre 2017 «con determinante e qualificato contributo – si legge nella motivazione ufficiale – una articolata attività di polizia giudiziaria a contrasto del traffico di sostanze stupefacenti», conclusa con l’arresto di quattro trafficanti e il sequestro di oltre 10 chilogrammi di hashish e cocaina e circa 7mila euro in contanti. Infine il brigadiere Felice Marinelli, i  vicebrigadieri Donato Scarnera e Michele Cavallo e il luogotenente con carica speciale Salvatore Foglia e l’appuntato scelto con qualifica speciale Antonio Paoletti del Nucleo mobile delle tenenza di Porto Recanati. Anche per loro un encomio semplice, consegnato dal sostituto procuratore Luigi Ortenzi, per un’operazione all’Hotel House grazie alla quale sono riusciti a smantellare una pericolosa rete di spacciatori, arrestando tre persone e sequestrando mezzo chilo di eroina.

Evadono 219 milioni di euro, scoperti 46 grandi evasori

 

GuardiaDiFinanza_Onoreficenze_FF-13-650x434

Il presidente del tribunale Coccioli e i militari di Macerata

GuardiaDiFinanza_Onoreficenze_FF-14-650x434

Il quarto gruppo di militari premiati

GuardiaDiFinanza_Onoreficenze_FF-12-650x434

 

 

GuardiaDiFinanza_Onoreficenze_FF-4-650x434

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X